BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Gen
03

« Amenità quotidiane »


Mentre il paese, o meglio quella parte dei soliti noti, si dibatte tra aumenti di tariffe e tasse , raschiando ancor più nel magro bilancio familiare, ci propinano notizie e spot come se tutti fossero dei magnati. La bella notizia che i negozi e ristoranti saranno aperti a tutte le ore su decisione autonoma dei commercianti, visto che è scattata la liberalizzazione sugli orari di chiusura , compresi i giorni festivi, domeniche e infrasettimanali, ha fatto felici le masse. Quindi per gli impiegati non ci sarà più la corsa a far la spesa all’uscita dal lavoro o farsi la pausetta extra orario, come per i vegliardi che non prendono sonno possono fare shopping nelle ore antelucane, visto che i ristoranti a detta del patonza erano stracolmi, con l’orario normale, adesso ci sarà il boom dello spaghetto aglio e oglio 24 ore su 24.
Chiaramente, questo è visto come uno sviluppo economico, ma a parer mio manca la materia prima alias il ‘peculio’, se già si vedono poche persone persino nei supermarket negli orari normali, figuriamoci a mezzanotte, ci saranno tornei di scopone tra i commessi per ammazzare il tempo.
Se questo ‘governo emergenziale’, avesse aggiunto qualcosa di più sostanzioso, vedi i distributori ‘no logo’ aperti anche nelle grandi catene di distribuzione, la liberalizzazione dei taxi e perché quella dei prodotti di fascia C delle farmacie ; oltre al risparmio avrebbe creato posti di lavoro a costo zero. La prolusione ammannitaci per rigore ed equità, ancora stenta a rendere i suoi primi vagiti, si sente solo il gorgoglio del lento soffocamento dei poveri italiani, manca qualcosa di veramente incisivo che faccia credere d’essere sulla strada giusta. Quando si legge, che l’Inps chiede la restituzione in parte ad un pensionato che percepiva 700 euro, mentre nottetempo s’aumentano vitalizi o si votano rapine legali dei doppi incarichi, la tensione sociale c’è e diventa palpabile.
E su questa tensione che i sindacati, eccellenti assenti nel precedente governo, la stanno cavalcando per riconquistare credibilità agli occhi dei loro iscritti, adesso più che mai serve coesione e comunità d’intenti ; a far da bastian contrari ci pensano già certi politici a caccia di visibilità.
Per non parlare poi di quelli che si riciclano organizzando cortei su fantasmi del passato, non avendo argomenti ne prima ne nel prossimo futuro di dare un apporto politico costruttivo. Ma d’aggiungere anche qualcosa di faceto e lezioso, in particolare su certe pubblicità che rasentano il ridicolo , difatti non si vede mai un appartamento normale ma ville con patio, stendini con lenzuola ad asciugare su verdi prati, se poi ti si rompe il tosaerba, mentre pettini il tuo praticello all’inglese della tua villettina plurifamiliare, nessun problema vai in crociera.
Anche queste sono le amenità quotidiane italiche.

OkNotizie

Media 4.67 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*