BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Gen
13

« C.V.D. come volevasi dimostrare »


Erano in molti a dubitare che con il voto, ancorché segreto, si confermasse il verdetto della Giunta per le autorizzazioni della Camera che si era espressa a favore dell’arresto di Nicola Cosentino nomato : Nick o’ Mericano’ ; ma con 298 sì e 309 no, l’Aula ha salvato il coordinatore del partito di Berlusconi in Campania. Tra i garantisti spiccano i soliti radicali ed una pattuglia di leghisti, il loro capo ha preferito abbandonare il postribolo della giustizia ; ma adesso ai leghisti puri e duri sarà ben difficile spiegare quest’ennesima ‘appecoronata’, dopo la storia dei finanzieri in Tanzania.
E già a tuonato il Borghezio, da un agenzia dell’ASCA, lancia i suoi strali : “La casta ha colto un’occasione imperdibile per confermare di se stessa l’immagine che, ormai, tutto il Paese, Padania ovviamente compresa, ha della classe politica. In particolare ritengo che su una decisione così significativa per chi senta il dovere di liberare la nostra società dal cancro mafioso, non si potevano avere tentennamenti; ciò, a maggior ragione, da parte di noi leghisti che siamo nati storicamente dall’esigenza di liberare il nostro territorio dai tentacoli della piovra mafiosa”.
I peones del Pdl, non hanno mancato di esternare il loro compiacimento, vedi Capezzone : “La Camera dei Deputati ha scritto oggi una positiva pagina di garantismo, che fa onore al Parlamento italiano ; e poi Cicchitto : “Chiaro caso di persecuzione, il Parlamento ha respinto l’attacco dei giudici” ; a seguire tutto il resto plaudente di quest’ennesima esternazione di ‘casta’.
Per rendersene miglior conto andate a vedere queste foto; la dimostrazione lampante in quali mani è il paese.
Ma attenzione nel novero, oltre ai leghisti c’è d’annoverare anche qualche fulgido esempio degli altri schieramenti, a detta di Maroni : ”Molti voti a favore di Cosentino e cioè contro il suo arresto sono arrivati dall’Udc e dal Pd” ; quindi solo 298 persone erano favorevoli affinché la Giustizia fosse uguale per tutti, il resto a seconda il caso, ma s’immagina quale.
Quando nel lontano 20 dicembre 2008 Silvio Berlusconi dichiarava : ”Quando abbiamo inserito nelle liste elettorali persone su cui esistevano indagini o procedimenti lo abbiamo sempre fatto a ragion veduta”; dobbiamo amaramente dar atto alla dichiarazione di Pietro Grasso (DNA) :“È ormai consolidato un connubio tra mafia, potere economico-finanziario e potere politico” ; il prefetto Mori insegna.

OkNotizie

Media 4.75 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*