BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Nov
15

« E stiamo a parlarci ancora addosso »


A quanto pare questo lunedì non è stato l’avvento trionfale dell’era montiana , borse e spread hanno ripreso la loro marcia trionfale della speculazione, la Bce ci ha messo la solita pezza viste le vendite massicce dei nostri titoli ; il tutto ovviamente facendo gongolare i Capuleti (vedi berluschini,cispadani e servizievoli), mentre i poveri Montecchi (PD,Terzo Polo e Idv) restano a cogitare; gli altri cespuglietti politici sono ondivaghi.
Sono giornate d’incontri, dove la prolissità la fa da padrone, ogni politico a esternare il proprio pensiero leggendo il temino che gli ha scritto il partito, solite idee trite e ritrite in puro politichese che non servono ad una beata cippa lippa in questi momenti.
Tutto questo perder tempo, sta sfilacciando ancora quel poco di credibilità restataci, è evidente che l’intera classe politica è quella che ha perso la ‘facies’ con i cittadini, non solo il singolo caso mai era il ‘primimpilo’ di questa legione raffazzonata del governo accompagnata in ausilio dall’opposizione.
Adesso, si tenta di mettere in piedi uno straccio di governo, che ci tiri fuori da questa melma che sta avviluppando l’intero paese, se sono tutti tecnici ben vengano ma rimettere qualcuno di quelle bande, allora è cercarsi proprio rogna.
Questa classe politica può solo dimostrare la consapevolezza del momento ed appoggiare il nascente governo, ai bastian contrari sarà la storia ed gli elettori a giudicarli, adesso fare le manfrine non paga più ; il paese intero si è reso conto della guitteria e dell’interesse che hanno avuto in questi anni.
Ed ancor più, della ridicolaggine dei ‘cispadani’ e dal ‘grande dormiente’, dai ministeri a Monza alla riapertura del ‘parlamento cispadano’ ; fino a ieri “magnava rigatoni e porchetta”, adesso sono tornati a grufolare in quel di Pontida, sperando che qualcuno gli creda.
Questo marasma economico, è frutto solo di una serie d’eventi che dagli Usa sono arrivati in Europa, una pandemia di mala economia ad uso e consumo dei soliti affaristi e banchieri ; l’Europa ha subito l’evento, perché solo fittiziamente è unita dalla moneta unica, il resto ognuno per se e Dio per tutti.
Al nostro paese purtroppo è stata nascosta la realtà dei fatti, ed adesso ne paghiamo le decime, allora invece di parlarsi addosso fare questo governo e fare subito le manovre necessarie, di tempo utile ce n’è rimasto ben poco.

OkNotizie

Media 4.75 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*