BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Ott
25

« L’Italietta dei porno-giornalisti e delle porno-toghe (patonza dixit) »


In quale stato di decadimento d’immagine istituzionale, l’abbiamo visto in quasi mondovisione alla riunione della UE, al citare solo il nome dello ‘zar patonzoschy’ ; la Merkel e Sarkozy hanno fermato a stento dallo scompisciarsi dalle risate.
Visto che ornai siano alle strette, in questa crisi che l’imbelle governo ha negato l’esistenza, le strigliate dalla Ue e Bce piovono un giorno si e l’altro pure, i peones della corte si drizzano su tutti computi e rossi in viso come tacchini a difendere l’indifendibile.
Mentre ci si riuniva in tutta l’Europa, anche di sabato e domenica, a trovare soluzioni per riprendere in mano la situazione e ripartire con la crescita, visto che fa il premier a tempo perso, si è regalato la peana scilipotiana al congresso dei ‘disponibili e servizievoli’, una vera e propria pacchianata degna del miglior avanspettacolo d’antan.
A tutto ciò, lo miserevole spettacolo tra ‘cispadani’ e Pdl per disquisire sulle pensioni, se adeguarle al regime europeo o meno, paventando persino ai moti in piazza ; un mercatino delle pulci di cui si sa già il finale : ‘io ti do e tu mi dai’, è un governo a geometria non variabile ma ‘pagabile’.
Di tutte le astruserie per sanare il debito pubblico, non ve n’è una certa e fatta per tagliare la voracità dei ‘parassiti istituzionali’, anzi se possono azzannare ancora qualcosa prima della caduta lo fanno senza ritegno.
Questi sono giorni che sarà difficile dimenticare, questo governo è stato capace di tutte la bassezze per i suoi unici interessi, a dato il peggio di se mentendo ai cittadini la crisi e poi raffazzonando una manovra a tozzi e bocconi ; collezionando una serie di gaffe internazionali degne di un giullare di corte.
Ma non da meno, è stata l’opposizione, imbelle ed incapace di avere uno straccio d’alternativa condiviso, è stato solo un coro di ‘pierini’ per farsi notare quanto sono bravi; disamorando quel poco di base che li sostiene, non s’illudano sui sondaggi, la prova vera sarà quella del voto.
Prima che si torni ad essere un paese credibile ed assolutamente presentabile, si può sperare solo in un miracolo ; al momento, checché ne dica “l’utilizzatore finale”, di porno c’è stato solo il suo comportamento che ha violato ogni etica istituzionale ; e non c’è stato bisogno di guardare dal buco della serratura ; è ben difficile credere alle sue giustificazioni personali o scritte su libercoli dalla sua fedele ossequiante penna.
Forse farebbe bene a leggere un libro titolato “che ci faccio qui?” , scritto da un’altro suo ossequiente estimatore, e prenderne spunto visto che è una realtà incontrovertibile.

OkNotizie

Media 4.33 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*