BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Dic
30

« La conferenza stampa di Monti »


Agli ettolitri d’inchiostro dei giornali ed alle migliaia di messaggi su Twitter e face book, una cosa è emersa in tutta evidenza, che per oltre due ore di domande serrate, non si sono visti sorrisi di compiacenza o ascoltato barzellette, ai vaniloqui si è sostituto una scambio serrato di opinioni e progetti.
Ma qualche punto mi è restato oscuro, in particolare che il suo staff non lo abbia reso edotto delle sconcezze munifiche della regione e comune di Roma, che stia ancora elucubrando, alla tremontiana memoria, di come incassare i miliardi di euro dagli evasori in Svizzera.
Per il resto, è stato un anguillarmente sgusciare tra le maglie, rinviando in quel di gennaio i vari progetti, precisando che alla prima fase, impostaci e firmata dal precedente governo, “Salva Italia” ; adesso verrà quella di “Cresci Italia” fatta di sua sponte.
Al momento i cittadini hanno visto solo “cresci” del costo della benzina, delle tariffe, delle bollette e quant’altro ; di questa crescita l’unica certezza è quella che l’Istat sentenzia che un italiano su quattro è a rischio povertà : basta vedere quanti pensionati o indigenti rubano per fame.
L’importante che dopo tanto parlare si passi ai fatti, e con estrema urgenza, altrimenti si cade nel vecchio gioco politico di vendere programmi senza contenuti buoni solo per le promesse elettorali ; e non si sembrerebbe il caso di farlo.
Il suo avvento ci ha ridato credibilità internazionale, ma adesso deve guadagnarsi quelle dei cittadini, il tempo delle televendite berlusconiane è finito ; bisogna dimostra la realtà con manovre mirate a quel rigore ed equità.
Altrimenti, nostro malgrado, dovremmo dire d’essere cascati dalla padella alla brace, speriamo fortemente d’esserci sbagliati ma gennaio è qui dietro l’angolo vedremo cosa succederà.

OkNotizie

Media 4.75 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*