BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Dic
09

« Le domande d’aria fritta »


Letta su Facebook :
« Immaginate : Berlusconi al mattino aumenta la benzina. Mette l’Ici, alza l’Irpef, l’Iva e la Tarsu. Taglia le pensioni. E la sera si mette lo SMOKING e va alla SCALA. Cosa avrebbero detto? »
Romanamente nà fregnaccia, da quando è andato al governo per la sua quarta volta, le uniche cose che si ricordano sono le leggi ad personam, le varie fiducie comprate (vedi trasmissione de la 7 Gli Intoccabili), seratine amene a pop corn e coca cola con leggiadre pulzelle e escort professioniste acclarate.
Se poi era artatamente più subdola per fare il paragone tra il Monti ed il Patonza, allora il paragone regge poco, anche se i giornali sono tutti proni alla sua sobrietà, resta il fatto che è come fare il paragone con gli stracci (B) e la seta (M).
Capisco che i poveri peones sono orbati del suo verbo e del suo circo Barnum, gli organ house tengono vivo il ricordo, è il loro principale finanziatore ; basta ascoltare certi direttori di giornale nei talk show per avere la netta percezione che sono già in campagna elettorale.
Quello che abbiamo adesso tanto nel Presidente che nei ministri, è almeno un congresso di persone rappresentabili, non certo la precedente accozzaglia di nominati tra lacchè e favorite ; quello che stanno tentando di fare è da toglierci dal guano in cui la politica in questi ultimi decenni ci ha portato.
Non hanno poteri sovraumani, ne tantomeno bacchette magiche, ma nel bene o nel male cercano di trovare la quadra per quest’ennesima manovra finanziaria partita dal mese di Agosto, non dimenticando che si sosteneva che la crisi non c‘era.
Di una cosa siamo certi che questo decreto Salva Italia del governo istituzionale Monti, ha molti chiaro scuri, e lascia non pochi dubbi sulla discontinuità di una certa politica berlusconiana, in parole povere i miliardi della Svizzera,come hanno fatto altri stati, e la vera laicità dello stato nell’imporre le sue leggi sui privilegi nascosti della chiesa.
Forse la domanda l’avrei fatta per l’ennesima dichiarazione risibile dello ‘zar patonza’ a Marsiglia convegno del Ppe : “L’ Italia è indebitata, ma ha cittadini benestanti. Non dobbiamo quindi essere preoccupati” ; forse ci siamo persi qualcosa ma chi sono i benestanti ? forse Marchionne, Della Valle, Montezemolo e tutti gli altri ; ma il resto degli italiani non sembra proprio benestante ma tutt’altro.
Forse avrà ancora nelle orecchie le meliose parole di un direttore di giornale :
“Un gigante, un outsider straordinario del sistema, uno straordinario innovatore del costume politico, uno che sapeva capire gli italiani” ; ma la realtà è ben diversa, sarebbe ora di farla finita a fare il clown e dedicarsi ai nipoti, i mezzi non gli mancano.

OkNotizie

Media 4.50 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*