BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Dic
05

« Questione di stile »


Questa storia del triunvirato salvatore dell’Europa e dell‘euro mi lascia alquanto perplesso, anche perché il trio Merkel, Monti e Sarkozi sanno perfettamente che siamo tutti con le pezze, quindi o ci si salva tutti o torniamo all’epoca medioevale del baratto. Il campanilismo dei vari stati membri dell’Europa, non porterà mai ad una vera comunione d’intenti, ognuno si guarda bene il proprio orticello nazionale ed elettorale , una visione d’insieme è totalmente preclusa alle loro menti di pseudo statisti.
Vedendo nel nostro orticello italico, il bravo Monti sta convocando a destra e manca, feste incluse, mai visto prima negli ultimi lustri ; da quello che si vede e si sa le idee sono confuse ed altamente contrastanti, sembra quasi che ognuno abbia avuto un colloquio particolare.
Anche la stampa non è da meno, escono editoriali ed articoli a pioggia, in particolare quello del Corriere della sera titolato : “Caro presidente no, così non va”leggi articolo
. Senza niente di ufficialmente comunicato da chi di competenza, paginate e paginate dei rumors, delle voci di corridoio, degli auscultamenti da dietro la porta ; il tutto per riempire d’aria fritta i giornali e le TV.
La realtà dei fatti, l’abbiamo sentita dalla viva voce del ‘Signor Presidente del Consiglio Mario Monti’, personalmente l’ho seguita su La 7 e Sky, oltre che leggere le twitterate su Twitter, come una radiocronaca minuto per minuto: il servizio nazionale non ha ritenuto interessante far sapere agli italiani un momento topico della nazione.
Senza entrare nei dettagli, abbiamo avuto finalmente una conferenza stampa fatta da ‘ministri seri’, fatta con elementi che saranno fatti nell’immediatezza, e non i soliti annunci da teleimbonitore che finivano nel nulla.
Ovviamente c’è da leggerla tutta, dai documenti ufficiali, per capirne la sua grande portata, ma già si prevedono dei profondi cambiamenti strutturali e di comportamento, ed a chi gli faceva le pulci tanto sui giornali che da parte di certa sguaiatezza politica, ha rinunciato allo stipendio di sua sponte, dando una lezione di vita a molti.
Sarà oggi che i nodi verranno al pettine, tanto alla Camera che al Senato, vedremo se la ‘casta parassita’ capirà il messaggio, il nome del decreto la dice tutta : «Salva-Italia» ; non vi sono spazi all’interpretazione ma lo sforzo neuronale di capire e condividere tanto loro quanto i sindacati.
Per la cosiddetta opposizione fatta dal gran capo cispadano rutteggiante, spernacchiante e sputacchiante, ormai si è capito da tempo che quando si assaggia il dolce delle poltrone e prebende diventa difficile separarsene ; degli altri cani sciolti non meritano manco il tempo di citarli
Non c’è bisogno, che il ‘patonza’ si preoccupi del mettere il veto alla candidatura politica del Monti, il messaggio forte e chiaro è stato detto che gli basta ed avanza questa esperienza, e non come i suoi al più delle volte ritrattati.
Un ultima notazione, che mo ha fatto sorridere non poco, leggere i messaggi su Twitter di alcuni giornalisti ed aficionados, in chiara astinenza acuta da ‘patonzite’; gli mancava il berciare dei ministri e le risatine con contorno di barzellette ; ma per fortuna pochi.
Se il buongiorno si vede dal mattino, allora stiamo sulla strada giusta.

OkNotizie

Media 4.78 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*