BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Dic
14

« Questo governo sta diventando una minestra ribollita »


Come un vecchio film in bianco e nero, stiamo assistendo alla vecchia tiritera del precedente governo patonziano ed il suo alleato cispadano, alla’annuncio ferale che eravamo in brache di tela o meglio non avevamo più un ghello per pagare stipendi e pensioni; ha dato vita al decreto “Salva Italia”. Ma come al solito tra il dire e il fare c’è di mezzo la politica, le lobby e gli interessi di categoria ; quindi per buona pace degli italiani ormai avvezzi a queste tarantelle, i famosi tagli e liberalizzazioni vanno a finire a babbo morto.
Se tanto mi da tanto, dal fondo del barile si raschia come al solito sulle pensioni, sulle accise dei carburanti e sulle case ; ma dove c’è veramente da fare cassa con i tagli e con i miliardi delle frequenze o quelli dei soliti furbetti in Svizzera, manco un afflato giusto un si vedrà, alias non se parla nemmeno.
Anche se avevano quasi convinto gli italiani, questi tecnici stanno perdendo colpi, e già si formano le scuole di pensiero tra favorevoli e contrari, ma forse dimentichi del circo Barnum precedente di cui stiamo pagando a caro prezzo il loro avvento.
Giusto due riflessioni sul governo montiano, su quanto si scrive e dice in merito :
– Dal blog di Caterina Soffici
E’ chiaro che il governo Monti non è tecnico, quindi chiamiamolo per quello che è: un governo politico. Ma un governo politico dovrebbe essere eletto, e il governo Monti non è eletto. Che sorta di ibrido sta allora prendendo delle decisioni così importanti sulle teste dei cittadini italiani?
– ANSA : – ”Io credo che ora questo Paese abbia bisogno di persone credibili, come lo e’ Monti, per traghettarci alle elezioni del 2013, cambiando la legge elettorale, il conflitto di interessi e bloccare il debito. Non ha iniziato male, io non mi permetto di dare un giudizio negativo su di lui”. Lo dice Beppe Grillo in un’intervista a Oggi.
L’unica certezza, è quella che sono appesi al filo sottile della compiacenza dei politici, non sono un governo di salute pubblica stile rivoluzione francese, ne tantomeno deus ex machina venuti per salvare ; ma persone degnissime e rispettabilissime che purtroppo sono finite in un gioco più grande di loro.
Come titolava il Corriere della sera :
«Italia, speranza di vita da record – La relazione sullo stato di salute 2011: gli uomini vivono in media 78,8 anni contro gli 84,1 delle donne» ; per riconsolarci(co’ l’ajetto) avremo qualche hanno in più per lavorare, pagare le tasse (tante) e forse vedere la pensione (poca).

OkNotizie

Media 4.71 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*