«

»

Mar
06

Parole da uno sconosciuto – I pensieri di Angy

paroledaunosconosciuto


Parole da uno sconosciuto


E lì, disegnate in un ombra sul muro,
pagina di luce riflesse dalla mente,
foglie danzano sinuosamente,
nascoste dal buio al raziocinio puro.
Il tempo, istanti, minuti, ore
passa mimetico come una pantera
e sopraggiunge la nera sera,
da un lampo illuminata nel suo bagliore.
Libri mai letti, geroglifici da decifrare,
i miei pensieri fra le foglie intrecciati,
bisogni di uno sconosciuto, dimenticati.
Uno straniero, forse da ascoltare.
La sua voce come eco risuona profonda.
Prima che il suo volto il cuore confonda
l’ ego mi inabissa nel suo mare.
E la luna assiste, triste, a questo rituale,
in questa società ormai normale.


separatoreiniziopagine

Media 4.33 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*