BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Ago
13

Rinascere


Oggi è un anno da quella fatale notte della crisi respiratoria, ricoverato in pronto soccorso all’ospedale di Bordighera poi trasferito alla Rianimazione di San Remo per: “insufficienza respiratoria ipossiemica ipercapnica stato di coma”.
Da San Remo era già pronta l’eliambulanza “Drago” per Savona, ma il crollo del ponte Morandi a Genova prese la prevalenza e fui trasferito in ambulanza a San Remo.
Provare l’esperienza del reparto di rianimazione è decisamente dura, dal momento del risveglio e tornare cosciente, poi restare vigile cosciente e vivere 24 ore al giorno la lotta per la vita.
L’abnegazione di tutto il personale ad ogni vita a loro affidata, vedere la gioia dai loro visi quando un paziente dava segni di ripresa, era la loro gratificazione per una vita salvata.
Sino al 24 Agosto in cui fui dimesso, oggi è come se compiessi un anno della mia nuova vita, la mia più profonda gratitudine a tutto il personale dei due ospedali una vera eccellenza sanitaria ligure.
Un’esperienza che mi ha segnato profondamente nei rapporti umani e fatto capire quanto siano effimeri certi valori.

Media 4.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*