BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Lug
04

Gasparotto e la pensione

L’ASPETTATIVA Gasparri prende la pensione da giornalista: 9 anni di “lavoro” e 28 di aspettativa


È alla sua ottava legislatura, e già questo è tremendo. Ha detto cose intelligenti solo una volta a Rai3, ma poi si scoprì che non era lui bensì Marcoré che lo imitava. Incarna, da sempre, la politica più vilipesa, caricaturale e irricevibile che si possa immaginare. Arrogante coi media e con la “plebe” (ricordate il dito medio?), di recente ha fatto il bullo (por’omo) con una giornalista di Report. Sui social gli ridono dietro tutti, nella realtà è pure peggio.
Ma c’è di più.
Dal primo giugno Gasparri è in pensione. Non da parlamentare (presto prenderà anche quella), ma da “giornalista”. Non sto scherzando. Il figaccione qua sotto ha “lavorato” 9 anni al Secolo d’Italia, per poi stare in aspettativa 28 (!?!) anni. Questi requisiti gli sono stati sufficienti per guadagnarsi, legalmente s’intende, la pensione.
Quando pensate alla “casta”, e ai pregiudizi di cui gode, pensate che stiamo parlando di gente così. (Andrea Scanzi)

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*