BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Ott
22

Abracadabra di Stefano Clerici


ORA DI PUNTA


Mentre Carla Bruni dava alla luce la piccola Sarkozy, noi italiani assistevamo a un altro parto, assai più difficile e complicato di quello della prèmiere dame francese. Era la nascita del nuovo governatore della Banca d’Italia. Ma, signori miei, che travaglio! C’è voluta una interminabile gestazione, con tanti presunti padrini che si agitavano fuori e dentro il Parlamento e con Berlusconi (il quale, per legge, è il solo padre) immobilizzato da ricatti e veti altrui. Alla fine è venuto alla luce Ignazio Visco, candidato “interno” di grande esperienza in quanto già vicedirettore generale dell’Istituto. Sembra che la nomina sia gradita al presidente della Repubblica e questo per noi è motivo di garanzia.
Ma resta il fatto che, ancora una volta, il Cavaliere, impossibilitato a vestire gli abiti di un normale capo di governo, ha indossato quelli del “mago” (o di illusionista, se preferite), con tanto di cilindro dal quale fare uscire fazzoletti, mazzi di carte, colombe o conigli.

Media 3.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*