BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Mag
06

Ai Brambilla la busta arancione alla “casta” i vitalizi

www.nextquotidiano.it

www.nextquotidiano.it

E


nnesima perdita di tempo, per essere gentili e non scadere nel vulgaris, la famosa busta arancione per scoprire (se ancora in vita) quale sarà la pensione; precisando che si sono versati profumati contributi per non pochi decenni.
Chi non ha questi problemi sono i cittadini della tripla “A”, alias la casta, che percepiscono grasse prebende ed in aggiunta la ciliegina del vitalizio; tanto per sapere per gli ex parlamentari sono in pagamento 2.600 vitalizi per una spesa di 193 milioni nel 2016, circa 150 milioni superiore rispetto ai contributi versati.
Il presidente dell’Inps, Tito Boeri in una audizione alla Camera sui vitalizi «Applicando – dice – le regole del sistema contributivo oggi in vigore per tutti gli altri lavoratori all’intera carriera contributiva dei parlamentari, la spesa per vitalizi si ridurrebbe del 40%, scendendo a 118 milioni, con un risparmio, dunque, di circa 76 milioni di euro l’anno (760 milioni nei prossimi 10 anni)».
Ma essendo una casta, fanno in coro:
Chi ha avuto, ha avuto, ha avuto,
chi ha dato, ha dato, ha dato,
scurdámmoce ‘o ppassato,
simmo ‘e Napule paisá!.
Errata corrige leggasi: simmo ‘a casta paisá!
Di certo né i governi passati che quello presente, oseranno mai fare una legge paritetica per tutti cancellando l’obbrobrio di pensioni di platino, mentre il paese si dibatte nella crisi; solita manfrina e finirà tutto nei verbi difettivi dell’oblio.
Nel frattempo in caso d’elezione qualche mancetta come i famosi 80€, per il resto la solita aria fritta politicante.

Media 4.00 su 5
Share


1 commento

No ping yet

  1. Avatar
    stanco scrive:

    Ai “fannulloni” togliere qualsiasi vitalizio. al limite 995 euro al mese MA LORDE. sono una grossa parte delle disgrazie Italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*