BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Set
05

Analogie

A


nche se la storia si rivelò farlocca, due nostri militari furono detenuti in India per un supposto omicidio; catturati con l’inganno e visto che il uccisi erano cittadini indiani il processo doveva essere celebrato in India.
Adesso la Polonia chiederà l’estradizione dei quattro arrestati per gli stupri di Rimini, lo ha dichiarato il vice ministro della giustizia polacco Patryk Jaki; i quattro sono accusati di avere stuprato una turista polacca e di avere picchiato il suo compagno e di averli entrambi rapinati.
Anche se il fatto esecrabile è avvenuto sul suolo italiano, sarebbe ben logico di affidare alle amorevoli cure del la giustizia polacca, di già da quanto si legge sui media sono tutti clandestini e non certo di specchiate virtù; per il pm Marzocchi sono stati «turpi, violenti e ripetuti atti di violenza di gruppo aggravata, oltre che lesioni e rapina».
Quindi invece di sperperare fondi pubblici, un biglietto di solo andata in Polonia, e questo dovrebbe essere un precedente giuridico europeo; ogni cittadino risponde delle sue azioni nei confronti della legge del paese di chi ha subito il fatto delittuoso.
Doveroso un plauso alle nostre forze dell’ordine, ma leggendo i commenti sui vari giornali non fanno molto affidamento sulla giustizia, tra i tanti:
“Ma che scherziamo, E adesso ci mancherebbe solo che la Polonia ci porti via delle risorse così importanti. La sinistra, la Boldrini e i ns amati giudici si guarderanno bene dal cedere alle pressioni della Polonia. Ne va della reputazione dell’ordinamento giudiziario italiano. Se si sapesse che nel nostro paese c’è il rischio di finire in galera anche se a uno non lo ammazzi, queste “risorse” mica ci verrebbero più!”
Vedremo come andrà a finire.

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*