BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Gen
02

Anno nuovo lega vecchia di Ennio Simeone


ORA DI PUNTA


Uniche voci discordanti dalle tante – di apprezzamento per il realismo nel prospettare le difficili condizioni del paese e per l’energia con cui ha cercato di infondere coraggio e fiducia negli italiani – che si sono espresse sul messaggio di fine anno del presidente della Repubblica sono state quelle degli esponenti leghisti e in particolare quella del “coordinatore” Calderoli. Il quale, per denigrare Giorgio Napolitano, si è spinto, con sprezzo della verità e della decenza, ad evocare “Cetto Laqualunque”, cioè la macchietta che Antonio Albanese ha portato sulle scene per irridere, con la sua brillante verve comica, alla degenerazione della politica, impersonata da quella genìa di demagoghi del profondo sud e del profondo nord, di cui sono fulgido esempio proprio il variopinto ex ministro della Semplificazione e il suo superiore.

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*