BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Giu
14

Attento Capitano

marazico01-framed


Ormai te senti quasi onnipotente,
navighi co’ le vele gonfie ar vento.
Mentre te fai li selfie co’ la gente
te vedi già ar quaranta e più per cento.
Godite ‘sto momento, damme retta,
perché nun poi sape’ quer che t’aspetta.
Er giorno che al tuo popolo plaudente
je toccherai le case e la saccoccia,
li stessi che t’applaudono, in un niente,
vorranno poi tajatte la capoccia.
Se er treno sorte fori dai binari,
se l’acqua sale e poi la barca affonna,
avoja a strigne in mano li rosari,
avoja a tira’ in ballo la Madonna.
Farai la stessa fine, se ‘n sei scaltro,
der povero Matteo.
– De chi? –
Quell’altro.

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*