«

»

Set
25

« Avanti c’è posto »

lacondanna

O


rmai è una invasione mediatica figli, amiche del cuore, badanti e peones appecoronatos, li trovi in ogni angolo, prima omdata (tra le tantre) Barbara a Ballarò, Marina nella sede di Forza Italia, Pascale su Vanity, però non si hanno notizie sia Dudù.
Vista la sua sindrome di accerchiamento, manda le su truppe cammellate e/o poppute, in ogni dove per far distogliere l’attenzione sul povero perseguitato #pregiudicato ; i suoi giornali e televisioni lavorano a ritmo serrato nell’ardua difesa del padrone di bottega.
Giusto un esempio si legge sul il Giornale

Contro la macchina da guerra della sinistra, che grazie alle offensive giudiziarie sta tentando il tutto per tutto per decapitare il centrodestra, Silvio Berlusconi è pronto a ributtarsi nell’agone politico. Il battesimo della nuova Forza Italia nella sede di San Lorenzo in Lucina è stato solo il primo passo. […]


Il vegliardo #pregiudicato fa di tutto per essere il prezzomolino quotidiano dei media, ogni occasione è buona, anche le foto deprimenti, nel quale traspare tutta la sua fragilità con l’incedere della vecchiezza ; il calippo non è elisir di lunga vita.
Anche l’amor filiale è comprensibile, la non accettazione dei fatti rientra nel classico rapporto familiare, esternare che «Negli ultimi 20 anni gli è stato impedito di governare» , dimostra appieno la distorsione della verità ; sembra più un imbeccata data dai legulei di famiglia.
Barbara Berlusconi, nell’intervista a Ballarò ha detto : «Io sono intervenuta per rispondere a coloro che tentano di ribaltare la verità. Sono convinta che la storia di mio padre sia una storia politica e imprenditoriale, non certo criminale. È questo quello che penso».
Può avere tutta la compassione amorevole per una figlia che difende il padre, ma non può certo farne un santo martire, se hanno quello che hanno è grazie solo quando il papà è sceso in politica, prima d’esser un imprenditore fallito, Confalonieri dixit.

Media 4.50 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*