BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Mar
01

Burattini


Fa scalpore il video che circola in questi giorni riguardante lo scherno di un teppistello nei confronti di un tutore delle forze dell’ordine. Fa scalpore perchè se mai ce ne fosse stato bisogno da la prova di quanto marcio sia il nostro sistema, ad iniziare proprio da questi frangenti dove hanno protagonisti due giovani, il futuro di questa nazione. Da un lato il nulla più assoluto, un ragazzo che invece di essere a lavorare o studiare si trova in un luogo per manifestare contro un qualcosa del quale forse non conosce neanche la problematica vera, ma solo perchè li si esercita lo sfogo di tutte le proprie e altrui repressioni. Dall’altra un ragazzo che lavora, onestamente, perchè quello è il suo lavoro, vigilare sulla sicurezza e cercare di fare rispettare l’ordine. L’essere contro al tunnel diventa solo un pretesto, come lo è essere contro il governo, o contro un ministro. Se voi domandate ad uno studente il perchè occupa la scuola non saprà dirvi nulla sul motivo, ma saprà dirvi che passare la notte in classe fa molto fico e forse si riesce anche a “fare” qualcosa. Io ho indossato la divisa per 16 anni e ne andavo fiero. Non era una divisa di frontiera, era una divisa da agente di Polizia Municipale che a volte si trovava ai margini delle manifestazioni ma al centro degli insulti dei manifestanti. “Sbirro di merda, figlio di puttana, uomo di merda” erano frasi tipiche che si ricevevano quando ti trovavi a fermare il traffico per far sfilare i cortei per le vie della città. Parole che mi sono scivolate sempre addosso perchè provenivano dal nulla più assoluto come il nulla rappresentavano quei volti coperti dai caschi o dai foulard. Quel ragazzo che ha ricevuto gli insulti per tutto quel tempo ha fatto la stessa cosa: ha semplicemente visto qualcosa che all’apparenza sembrava una persona ma che in realtà aveva la valenza di un palo della luce o di una pietra. Fa sorridere l’encomio poi ricevuto dal Generale. I nostri ragazzi non hanno bisogno di encomi caro Generale, hanno bisogno di certezze e di garanzie, quelle stesse che un governo latitante su tutti i fronti non gli sa dare. Cosa impedisce ad un bambino di fare “il cattivo”? Sonore punizioni, perchè è con gli esempi che si educa una persona. Cosa è che ricatta uno Stato tanto da non saper agire contro questi pseudo fascinorosi? Casualmente contestuale ai disordini le BCE ha regalato dei soldi alle banche… ma questo è passato inosservato all’opinione pubblica… Meditate gente… meditate…

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*