BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Giu
28

« Casta boriosa, ingorda e senza vergogna »


Ormai questi personaggi, ci hanno dato le più ampie prove di della loro nullità galattica, come scorri un quotidiano (rigorosamente in rete) o spigoli tra Facebook o Twitter, si trovano le loro perle ; è una costante non si salva un giorno dei stakanovisti della fregnaccia.
Allora dal “piombo quotidiano” (copyright Dagospia) si viene a leggere che al povero cispadano avocalico, sputacchiante e rutteggiante, igli eurini del finanziamento pubblico erano per le sue piccole spese, vedi abbonamento Sky, fiori e canotte.
Il seguito della paghetta al trota e spese dei pargoli, oltre a tesorucci in brillanti e lingotti d’oro, insomma un bello sfregio all’etica tanto politica che istituzionale, proprio vero che ai verderamarri l’appetito vien mangiando dallo scranno.
Una mosca bianca, di quello sciame ronzante, il buon Guido Crosetto ha avuto l’ardire di chiedere un taglio alle “pensioni d’oro” ; formulando la richiesta sulla base di non oltre i 6.000 euro netti mensili per le pensioni erogate in base al sistema retributivo ; facendo salve quelle corrisposte esclusivamente in base al sistema contributivo ; limite a 10.000 euro, invece, in caso di cumulo con altri trattamenti pensionistici erogati da gestioni previdenziali pubbliche in base al sistema retributivo.
Ma figuriamo ci se mollavano un euro dalle loro straricche prebende, tant’è che ha dichiarato : «Ho ritirato gli emendamenti sulle pensioni a seguito dell’impegno del governo ad affrontare il tema posto dai dieci emendamenti che avevo presentato su pubblico impiego e pensioni nel decreto sulla spending review che verrà approvato nel prossimo Consiglio dei Ministri» ; praticamente a campa cavallo che l’erba cresce.
Ma la gemma della boriosità, va ad un personaggio che brilla nell’empireo pidiellino, visto che il sottosegretario Polillo gli italiani dovrebbero rinunciare a una settimana di ferie per combattere la crisi, la sua esternazione resterà negli annali repubblicani.
Durante una seduta a Montecitorio, il capogruppo Pdl Fabrizio Cicchitto rivolgendosi al Ministro dei Rapporti con il Parlamento Piero Giarda : “Io ve lo dico: se ci volete far stare qui fino al 12-13 di agosto, sono problemi vostri… A quel punto ve la dovrete trovare voi una maggioranza: in bocca al lupo! ”. (da fonti dell’agenzia di stampa Dire. )
Si potrebbe ancora continuare, ma per sfinimento bastano questi esempi, tutto questo dovrebbe fra riflettere il “patonza” e soci, che se vanno alle elezioni si beccano una grillite ciclopica, ne hai voglia poi a lamentarsi dell’antipolitica ; sarà il vostro Cromwell.

OkNotizie

Media 4.60 su 5
Share


1 commento

No ping yet

  1. Avatar
    AnnaMazzone scrive:

    bossi in canotta mi dà la pelle d’oca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*