Giu
18

Zitti: parla Marino

M’avete crocifisso e massacrato pe’ ‘n par de multe e tre o quattro scontrini. So’ stato vilipeso e sbeffeggiato da fasci, da leghisti, da grillini. I miei vecchi compagni de partito so’ stati i primi che m’hanno tradito. D’accordo, qualche sbajo l’ho commesso, pe’ certi versi sì, so’ stato fesso, ma a petto de la Raggi e…



Giu
15

Arzate in piedi Roma

Arzate in piedi, lotta, nun t’arenne, nun dalla vinta a chi te ride in faccia a chi co’ prepotenza tutto prenne, che usa la violenza, che minaccia. Arzate e ferma chi je vo fa’ male a ‘sta città da anni addormentata, quella masnada infame e criminale che pare senza freno, scatenata, da Ostia alla Magliana, dar Pigneto…



Giu
13

Zoo a Roma

Roma, tigre in fuga dal Circo: traffico bloccato sulla Cassia Bis…chissà forse a causa di pecore e cinghiali in fuga!Continua a leggere …



Mag
14

Quanno che ho preso foco

Ormai so’ ‘na carcassa puzzolente abbandonato dentro a ‘n capannone. Attorno a me qui è tutto fatiscente, gomme, ferraja e cacca de piccione. Dentro de me ce stava tanta gente quanno che ho preso foco giù ar Tritone. Fortuna che nun è successo niente, che nun ha fatto morti l’esplosione. Pare che ‘na ragazza s’è ustionata…



Feb
16

A Roma soffocano i mercati rionali 

I banchi chiudono, i mercati si svuotano e gli operatori soffocano tra le spire della burocrazia. Il tutto nel silenzio della politica, che da anni guarda spegnersi i più importanti luoghi di incontro tra l’agricoltura laziale e i consumatori romani. Continua a leggere …



Feb
12

Se questa è una città

Quale Roma vorremmo? Perché questa città, ancorché bellissima, è diventata il luogo dei misfatti, degli intrighi, dei costruttori e loro amici, dei Sindaci che non avrebbero nessun credito nemmeno come direttori di un supermercato. Continua a leggere …



Gen
25

Costruire il racconto di una Roma diversa 

Cosa significa legalità a Roma, città schiacciata dalla trappola artefatta del debito, dove il territorio può essere legalmente devastato con un Piano Regolatore che cancella ogni possibilità di pianificazione? Continua a leggere …



Dic
20

Il testamento di Spelacchio

Stavo felice nella mia foresta dove ero nato e dove ero cresciuto, fino a quel giorno che è venuto in testa a qualche fottutissimo cornuto di scegliermi fra tanti per Natale e trasportarmi nella Capitale. Di forza le radici m’han strappato ed alla morte m’hanno condannato. Pure se poco son sopravvissuto perdendo a mano a mano la mia…



Dic
15

La Vela de Tor Vergata

In mezzo alla campagna, a Tor Vergata, ce stà ‘na gigantesca ragnatela alta settanta metri, abbandonata, che tutti quanti chiameno “La Vela”. L’hanno pensata ai tempi de Veltroni, doveva fa’ da tetto a ‘na piscina, è già costata un sacco de milioni ma adesso arrugginisce e va in rovina. Co’ tutti quei quatrini sperperati pe’ quello…



Dic
14

IL LARICE PIANGENTE…

Ieri giornata ventosa. La povera conifera trentina giunta a Roma peggio che moribonda e rispondente al nome di Spelacchio ha subito assai. Guardate in che condizioni versava oggi. Paolo Ferrara e gli altri imbarazzanti ultras casaleggiani dovranno andare con la super attack ad appiccicare gli aghi raccogliendoli a Piazza Venezia. Siamo facili profeti? Spelacchietto il giorno della vigilia resterà…



Pagina 1 di 812345...Ultima »