BLOG : La voce di quasi tutti

Set
24

Partecipazione e democrazia. Il referendum visto in controluce da Celotto  

Ci sono due elementi significativi che si possono osservare dal voto referendario. Innanzitutto, la percentuale dei votanti e in secondo luogo, il risultato del No, sottolinea Alfonso Celotto. Entrambi sono una cartina di tornasole dello stato di salute dell’Italia Sorgente: Partecipazione e democrazia. Il referendum visto in controluce da CelottoContinua a leggere …



Set
19

Contro il tentativo ipocrita di umiliare la politica e di superare la democrazia rappresentativa  

Ci sono ragioni tecniche e costituzionali, molto giuste e molto importanti, che spiegano perché il referendum antiparlamentare di Di Maio e associati è da bocciare. Ma fermare il taglio dei parlamentari è innanzitutto una battaglia politica e culturale contro i demagoghi di governo e i sovranisti d’opposizione Sorgente: Contro il tentativo ipocrita di umiliare la politica e di superare la democraziaContinua a leggere …



Set
18

All’indomani del referendum i volenterosi alleati del populismo dovranno fare i conti con la realtà  

Nessuno si è mai scandalizzato del fatto che i politici potessero manipolare le verità più evidenti. Resta però una differenza essenziale tra le consuete sparate da campagna elettorale e il rifiuto sistematico dell’oggettività Sorgente: All’indomani del referendum i volenterosi alleati del populismo dovranno fare i conti con la realtà – Linkiesta.itContinua a leggere …



Set
17

La commedia del referendum e le due parti di Meloni e Salvini. Scrive Capozzi  

Salvini e Meloni stanno tentando di giocare, con cautela, due parti in commedia. Mantengono il Sì come posizione ufficiale dei loro partiti, ma (come Forza Italia) tendono a giustificare le ragioni del No, Sorgente: La commedia del referendum e le due parti di Meloni e Salvini. Scrive Capozzi – Formiche.netContinua a leggere …



Set
16

Questo referendum è puro populismo. Non ci servono meno parlamentari ma parlamentari migliori.

Il 20 e 21 settembre gli italiani torneranno al voto. Oltre a esprimere le loro preferenze per le elezioni regionali e amministrative, alle urne dovranno decidere se modificare gli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione esprimendosi quindi sul famigerato taglio dei parlamentari. Continua a leggere …



Set
11

Il Sì punta sul silenzio assenso, adesso tocca ai dissidenti fare casino 

Sondaggi e andamento del dibattito cominciano a preoccupare i fautori del taglio. Ma questa è la differenza tra la pseudo-democrazia istantanea dei clic e la democrazia liberale, in cui al centro sta il consenso informato, fondato su un dibattito libero e pluralista. Continua a leggere …



Set
05

“QUOUSQUE TANDEM ABUTERE PATIENTIA NOSTRA? …” Cicerone

Ormai il tormentone della politica in vista delle prossime elezioni sta assumendo toni sempre più accesi, non è più un confronto civile d’idee e programmi, ma bensì il dileggio e gli insulti a più non posso. Siamo in piena overdose mediatica su tutti i fronti, non importi se radio o tv, qualcuno c’è sempre a sproloquiare vantando i…



Feb
20

Votare no al referendum del 29 marzo è una medaglia al valor civile

Nessuna forza politica ha il coraggio di battersi contro il taglio dei parlamentari, la riforma populista e popolare che chiude la campagna contro la casta e avvicina l’obiettivo dei grillini di smantellare la democrazia rappresentativa Come ad Achille Lauro a Sanremo della riforma della Costituzione non frega niente a nessuno, visto che non c’è di mezzo Matteo Renzi…



Feb
20

REFERENDUM TAGLIO DEI PARLAMENTARI 2020 : COME VOTARE



Gen
18

La Consulta non è il Papeete. Ora però sta a Pd e M5s evitare che lo diventi (auguri) 

Sulla richiesta di referendum, la democrazia italiana ha mostrato per la seconda volta di avere istituzioni capaci di difendere le proprie prerogative. Sarebbe saggio metterle in sicurezza prima del terzo tentativo Sorgente: La Consulta non è il Papeete. Ora però sta a Pd e M5s evitare che lo diventi (auguri)Continua a leggere …