BLOG : La voce di quasi tutti

Apr
21

Natale di Roma, Città eterna compie 2.773 anni

Continua a leggere …



Apr
14

Al concerto Meneghino la Capitale risponde

ASCOLTA CONCERTO … Continua a leggere …



Ott
04

ROMA Caos rifiuti senza soluzioni.

Continua a leggere …



Apr
21

Natale di Roma (753 a.C.-2019 d.C.)

Continua a leggere …



Lug
02

Er nasone

Quanno che hai sete io so’ sempre pronto. L’acqua che cola fresca dal mio naso è tutta tua, e nun te chiedo er conto. E se me trovi rotto, putacaso, fai cento metri e dietro a un bel cantone sicuro trovi qualche mio fratello. D’estate, quanno picchia er solleone ce stà chi gira senza ave’ er…



Giu
01

La fontana delle tartarughe

Me scordo sempre come ce se arriva persa com’è fra i vicoli der ghetto. L’altra mattina la città dormiva – Vojo proprio passacce – me so’ detto. M’ero smarrito ancora, ma a la fine ce so’ sbucato avanti tutt’a ‘n tratto, e ner vede’ quelle tartarughine me so’ incantato ancora stupefatto. Lontano rintoccava ‘na campana, l’acqua cantava e…



Set
08

Inno a Roma – Tu non vedrai nessuna cosa al mondo maggior di Roma – di Giacomo Puccini

Continua a leggere …



Lug
28

I Sampietrini romani

Perché gli elementi che formano la pavimentazione romana in selce vengono chiamati genericamente sampietrini? Leggenda metropolitana vuole che la prima pavimentazione con piccoli elementi regolari sia stata realizzata alla fine del XVII sec. in piazza S. Pietro; tutti gli elementi dal taglio standardizzato vennero quindi definiti, popolarmente ed in via del tutto generica, sampietrini. Occorre ricordare, però, che…



Mag
29

Le lacrime

Se pensi che le lacrime de ieri so’ uscite solamente pe’ Francesco prova a scenne ner pozzo dei pensieri. Vorrei fatte capi’, se ce riesco, che quanno er ghiaccio che c’hai dentro ar core se scioje lentamente per amore, pe’ ‘n’emozione intensa, pe’ ‘n dolore, pe’ quarche cosa dentro che te more, capisci che quell’acqua cristallina che score…



Apr
21

Buon compleanno Roma

Ve ringrazio pe’ l’auguri che so’ sempre assai graditi. Ma le scritte sopra i muri, i giardini mal puliti, le persiane e i materazzi che lassate dappertutto, le foreste de palazzi che i pratoni hanno distrutto, le montagne de monnezza, le fregnacce sui giornali, l’iultimissima schifezza delle corse dei cinghiali, e le buche pe’ la strada e li…