BLOG : La voce di quasi tutti

Set
04

A scuola. Dovremmo insegnare

A scuola dovremmo insegnare tante cose. Ad esempio che i giorni passano e noi con loro. E il tempo conta. Dovremmo insegnargli a ballare sulla paura. E a far sbocciare i fiori nel deserto. Ad accettare la fine delle cose. Che le cose possono finire, e devono essere pronti ad accettarlo. Continua a leggere …



Lug
06

In ogni piccolo pezzo di mondo  

C’è già tutto nel titolo: La natura è maestra in ogni piccolo pezzo di mondo. Il bisogno di ripensare la nostra relazione con l’ambiente di cui siamo parte, l’attenzione ad assumere uno sguardo diverso sull’apprendere e sulla cultura infantile, Continua a leggere …



Giu
28

Una scuola oltre le mura

Piazze, cortili, boschi, botteghe e qualsiasi spazio sociale e culturale possono trasformarsi in luoghi di apprendimento. Intanto iniziamo ad abitare in modo diverso gli edifici scolastici. Si tratta di vivere il territorio e la “scuola diffusa”Continua a leggere …



Mag
12

Quando rinasce una biblioteca

“La scuola non è un insieme di uffici, è arte, politica, religione, cultura, è compagnia, è lavoro, è gioia, è futuro. La scuola dovrebbe essere un vulcano in mezzo alla società”, dice Franco ArminioContinua a leggere …



Apr
28

Caro Sig. Galimberti  

“Prof Galimberti, ma lei è mai entrato nelle nostre classi pollaio?”. Articolo di Claudia PepeContinua a leggere …



Gen
23

La buona scuola

p style=”text-align: justify”> Ammissione agli esami col 6, compreso il voto di comportamento. Il governo ce la mette tutta per creare una generazione di asini analfabeti, in un paese che va a rotoli proprio per la mancanza di meritocrazia. Servono giovani inetti, incapaci di notare che i vertici della politica non azzeccano un congiuntivo e che la maggior parte degli “onorevoli”…



Gen
13

Il paese dei balocchi. La scuola chiusa?

Ci siamo venduti l’abbecedario come Pinocchio. Articolo di Giuseppe Campagnoli Sorgente: Il paese dei balocchi. La scuola chiusa? – Comune-infoContinua a leggere …



Dic
15

Un’ex sindacalista del tessile al Miur di Matteo Saudino

Egregio Presidente della Repubblica italiana, Le scrivo in seguito alla nomina di Valeria Fedeli a ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, al fine di esprimerle alcune sincere perplessità. Ciò che più sconcerta di tale incarico non è tanto l’assenza di laurea del neo ministro, anche se spacciare un diploma per una laurea è più degno di un film… Continua a leggere …



Nov
17

Un nuovo modo di stare al mondo di Elettra Wave

Ma lo si vuol capire o no che per salvare intere generazioni di ragazzi, bisogna lasciare fuori dalle “schiforme” (temine con cui molti definiscono le ultime riforme del governo, ndr) che si succedono implacabili la scuola elementare? E ridimensionare i programmi e i libri di testo della scuola media, infondendo speranza in un nuovo modo di stare… Continua a leggere …



Ott
12

Bersaglio principe di ogni governo: l’istruzione.

La scuola costa molto e crea persone colte, in grado di ragionare e di comprendere gli imbrogli del mondo politico. E poi, per combattere la fuga di cervelli all’estero, la ricetta miracolosa di Matteo è una sola: lasciarli ignoranti. Unica eccezione, le scuole cattoliche, che ad ogni girata di minestrone fanno piazza pulita dei fondi destinati all’educazione pubblica… Continua a leggere …



Pagina 4 di 23« Prima...23456...1015...Ultima »