BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Gen
30

« Ce ne vuole di coraggio a parlare »

D


opo quella esternazione che il Mussolini «fece cose buone», alla giornata della memoria nella quale non era stato nemmeno invitato, difatti l’organizzazione aveva sottolineato : «La giornata ha un significato troppo profondo e non può in alcun modo trasformarsi in un appuntamento preelettorale».
Invece, con la sua solita arroganza e supponenza si è presentato con la sua torma di peones per poi pisolare bellamente mostrando tutta la sua senilità ; era naturale che dopo quell’incauta affermazione si scatenasse la riprovazione generale. ilsonnopatonziano Ma oltre alla costernazione nazionale ed internazionale quello che lascia basiti è il seguito a quella aberrazione storica che ha portato all’Italia la dittatura, invece di mostrarsi contrito, come prassi collaudata da tempo immemore, dal suo horgan house Tg5, si è affrettato a ribadire che è stata : «una polemica gonfiata solo per la campagna elettorale».
Certo è che la campagna elettorale, ormai all’insegna dello scadimento generalizzato dell’etica politica, non aveva alcun nesso in quel particolare evento dell’inaugurazione del museo della Shoah a Milano ; ergo se ne doveva presenziare con rispettosa partecipazione visto che era per ricordare dei 605 ebrei deportati ad Auschwitz dal «Binario 21» il 30 gennaio 1944, tornarono a casa solo in 22.
Invece, ha dato vita ad un suo squallido show, dove persino la storia se l’è fatta ad personam, tentando di spiegare che fu tutta della sciagurata alleanza con Hitler sottolineando che : «L’Italia preferì essere alleata con la Germania di Hitler piuttosto che contrapporsi e dentro questa alleanza ci fu l’imposizione della lotta contro gli ebrei» ; le solite sue gabole, visto che le leggi razziali vennero introdotte in Italia nel 1938, un anno prima dell’alleanza con la Germania (1939).
Naturalmente, i suoi peones, si sono subito appecoronati a difendere l’indifendibile, addirittura che una parte degli italiani concorda col pensiero del suo padrone, forse dimentichi degli orrori commessi oppure portati ad un revival di dittatura.
Uno scheck tra i tanti è stato illuminante ecco il video ; non credo che ci sia altro d’aggiungere visto il personaggio.

OkNotizie

Media 4.60 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*