BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Mag
11

Chi urla e chi amplifica di Romano Lusi


ORA DI PUNTA


Giovedì sera in un ristorante di Roma si è ripetuta – a protagonisti invertiti – la scena di “contestazione ai politici” di cui era stato fatto oggetto Dario Franceschini subito dopo la rielezione di Napolitano. Stavolta è toccato a Renata Polverini, ex presidente della Regione Lazio e ora deputato del Pdl. Un gruppo di giovani, è entrato nel locale dove la Polverini stava cenando con con una decina di persone, tra cui il candidato del Pdl alle comunali Enrico Folgori, e, agitando uno striscione che diceva tra l’altro “Loro mangiano e Roma sanguina, senza risorse, senza sanità pubblica”, le ha gridato “vergogna” e altri insulti. Poi se n’è andato, convinti anche dal personale del locale.
Anche in questo caso il sereno comportamento del destinatario della protesta ha evitato conseguenze spiacevoli. Ma c’è da augurarsi che questo non diventi un rituale che si ripete, per imitazione, con troppa frequenza, con il rischio che qualcuno perda le staffe o ecceda nel contestare e che ne nascano reazioni con risvolti pericolosi. Sono episodi, comunque, che rappresentano anch’essi il sintomo di un clima nel paese, alimentato indubbiamente da certa cattiva politica, ma anche da chi aizza gli animi con discorsi “incendiari” e da un dilagare di trasmissioni televisive che danno spazio, acriticamente, ai personaggi politici o pseudo politici che lanciano questi messaggi, amplificandoli irresponsabilmente con demagogici collegamenti dalle “piazze”.

Media 3.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*