«

»

Lug
17

« Come volevasi dimostrare »

S


e si pensava, ad un sussulto di dignità istituzionale, è rimasto forse deluso oppure lo dava già per scontato che finiva alla solita maniera italica ; tarallucci e vino, una contrita dichiarazione tenendo bene incollato il didietro alla poltrona.
Ma il bello che ha dichiarato : “Non è stato razzismo, ho sbagliato ma non mi dimetto” ; con l’aggiunta : “Sarei stato pronto a dimettermi se ci fosse stata una altissima maggioranza dei capigruppo ma così non è stato” ; ergo, visto che ha trovato dei sodali che lo giustificano, lui se ne sbatte altamente continuando a tenersi la vicepresidenza del Senato.
Che siamo un popolo pavido e senza nerbo, è ormai da illo tempore che lo si dimostra ; ma il silenzio dei vari movimenti femminili lascia alquanto perplessi ; per una stupidaggine si sono assiepati a centinaia davanti al palazzo del potere, per una chiara manifestazione di volgarità e razzismo, non ci è dato di sapere se abbiano fatto qualcosa.
Giusto qualche moto spontaneo in rete, una petizione per le dimissioni, niente di più, salvo il solito can can mediatico che a breve finirà nel dimenticatoio ; restando la profonda ferita della figura barbina riportata dalla stampa estera.
Il masochismo di questa classe politica, per fortuna pochi elementi, è la parte sporca che nessuno riesce a pulire, non esiste smacchiatore democratico per pulire Camera e Senato ; salvo rarissimi casi le macchie sono restate li in bella evidenza.
Ma questo governo sempre avere la maledizione del “17”, dopo la questione dell’ex ministra Idem, continua il suo travagliato percorso in precario equilibrio, l’esser ostaggio delle larghe intese non promette nulla di buono.
Questa ennesima storia, è la dimostrazione della debolezza e della sottomissione del PD, ed a questo vedremo come va a finire con il Viminale per l’assurda vicenda della Shalabayeva e sua figlia, sicuramente sarà un altro caso “ a sua insaputa”.

Media 4.50 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*