BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Nov
02

Critiche “normali” all’AKP (di Mattia Bordignon)


(il mio articolo completo sul seminario all’Institut du Bosphore, in eclusiva per la newsletter Develop.med dell’Istituto Paralleli)
Questi sono giorni caldi per il governo AKP e per la Turchia in genere, basti pensare alle operazioni militari in nord Iraq contro il PKK ed il terremoto a Van. Sembra che l”apertura democratica” voluta dal governo di Erdoğan stia fallendo, considerando anche le tensioni col partito filo curdo, che costituisce 1/4 della commissione incaricata di stendere il primo abbozzo di costituzione. Speriamo che non sia veramente una vecchia strategia con un imballaggio nuovo nella questione curda, come Cengiz Çandar ha intitolato un suo recente articolo sul Radikal.
Altro scandalo (o almeno dichiarazione scandalosa) da criticare è l’affermazione del vice Primo Ministro Beşir Atalay, secondo la quale la Turchia nei primi due giorni dopo il terremoto avrebbe rifiutato gli aiuti della comunità internazionale per capire quale fosse il “potenziale turco” in una situazione di emergenza. Se fossi un terremotato mi irriterei non poco.

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*