BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Dic
09

Dalla rete si legge

dallarete01


INGHILTERRA-ITALIA 6-0
«Il City è a conoscenza di un video in circolazione sui social media che sembra mostrare un tifoso che fa gesti razzisti durante la partita con lo United. I nostri funzionari stanno lavorando con la polizia al fine di aiutarla a identificare le persone coinvolte. Il City applica una politica di tolleranza zero in materia di discriminazione di qualsiasi tipo e chiunque venga ritenuto colpevole di abusi razziali sarà bandito dal club a vita».

Questo il comunicato con cui il Manchester City ha annunciato alla stampa le azioni intraprese contro un tifoso che durante il derby di Premier League ha mimato il gesto della scimmia rivolto al giocatore brasiliano Fred. Dopo la diffusione delle immagini, la polizia ha arrestato il tifoso 41enne per offese razziste aggravate dalla minaccia dell’ordine pubblico; ma non finisce qui: la compagnia per la quale lavorava lo ha licenziato in tronco.

Mentre in Italia c’è chi parla di “goliardia”, mentre alcuni presidenti di club giustificano e coccolano curve piene di delinquenti, mentre capi ultras che si dividono tra risse e manifestazioni di organizzazioni neofasciste vanno a braccetto con un ex ministro dell’Interno, altrove i razzisti vengono trattati per ciò che sono: qualcosa di molto simile a ciò che mimano.

Media 4.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*