BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Ott
05

Dalla rete si legge Facebook Di Emilio Mola

dallarete01


1. Di quali reati è accusato Salvini?
Del reato previsto dall’articolo 605 del codice penale comma 1 (sequestro di persona), comma 2 punto 2 (sequestro di persona commesso da un pubblico ufficiale con abuso di poteri e funzioni) e comma 3 (sequestro di minori).
2. Perché?
Perché nel luglio del 2019 ha impedito per 5 giorni lo sbarco di 131 persone (tra cui 20 bambini) soccorse in mare prima da motovedette della Guardia di Finanza italiane e poi da una nave della Marina Militare italiana, ovvero la “Gregoretti”.
3. Salvini ha quindi fermato degli scafisti?
I militari italiani della Guardia Costiera italiana non sono degli scafisti, non sono dei criminali, non sono dei trafficanti di esseri umani, ma uomini dello Stato che rispettano qualunque vita. E la salvano.
4. Salvini ha difeso i confini nazionali?
Le 131 persone a bordo della nave erano donne, uomini e venti bambini disarmati che non avevano dichiarato alcuna guerra all’Italia. Non si comprende quindi, a meno di insultare l’esercito italiano, in che modo potessero costituire un esercito invasore.
5. Salvini ha fermato dei criminali?
Salvini non ha fornito una sola prova a carico di uno solo dei naufraghi per poter giustificare il timore che si trattasse di criminali pericolosi. Non si capisce quindi sulla base di cosa quelle persone costituissero un pericolo a prescindere. Tanto che, a oggi, non si hanno notizie di loro crimini.
6. Ma perché dovevano sbarcare proprio in Italia?
E’ stata la Capitaneria di Porto italiana a ordinare alla Gregoretti di dirigersi prima a Catania e poi ad Augusta. Tutte le operazioni sono state condotte e coordinate dalle autorità italiane, con mezzi italiani.
7. Ma quelle persone avevano il diritto di scendere dalla nave?
Le leggi internazionali che regolamentano il soccorso in mare e il cui rango è superiore a quello nazionale (convenzione Sar e Solas e convenzione Unclos) considerano un soccorso concluso solo quando le persone sono approdate in un “porto sicuro di sbarco”, e l’indicazione del porto di sbarco è affidata al ministero dell’interno. Che non lo ha fatto.
8. “Ma sulla nave erano al sicuro”.
La Gregoretti non è attrezzata ad avere a bordo 131 persone, tanto da disporre di un solo bagno. Il Ministro dell’Interno ha invece costretto per giorni equipaggio italiano e naufraghi a vivere in condizioni di insicurezza e precarietà costante.
9. Può un politico o il governo limitare la libertà personale di individui?
Solo nelle dittature. La Costituzione italiana stabilisce che l’unica autorità che può limitare la libertà personale degli individui è quella giudiziaria.
10. E se c’è un interesse pubblico superiore?
La giurisprudenza ha stabilito che la politica può in alcuni casi “forzare” certe leggi in nome dell’interesse pubblico. A patto che questa forzatura non intacchi uno di questi tre principi: la vita dell’individuo, la sua incolumità, la sua libertà personale.
Quindi, avendo Salvini limitato la libertà personale di persone che non erano sottoposte dall’autorità giudiziaria ad alcuna limitazione della libertà, non può nemmeno difendersi con la scusa dell’interesse pubblico.
A quelle persone è stata limitata la libertà personale solo per un mero interesse propagandistico ed elettorale. Tutto il resto sono solo scuse e slogan.


Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*