«

»

Giu
25

Dalla rete si legge Facebook di Selina Martinello

photo-facebook-twitter-logo


Devo restare calma, molto calma.
L’ignoranza è un limite invalidante.
E’ l’esaltazione della folla ad aver permesso ai grandi dittatori di diventare dei persecutori della dignità umana.
Dopo questa farsa di Putin con Renzi, di Putin con Papa Francesco, di Putin con Berlusconi, dopo tutti questi baci e abbracci, dopo vagonate di euro spese in nome di un’ospitalità falsa e ipocrita ebbene in nome della nostra brillante politica estera, che non è capace di gestire 50 migranti al confine tra Ventimiglia e Mentone c’è stata pochi giorni fa un’importante decisione che non è passata. Perché è più importante far sentire colpevole l’occidente del problema degli sbarchi.
Per scelta di vita ho deciso di non guardare la televisione e per scelta di coscienza ho deciso di verificare quello che scrivono i giornalisti.
Io al confine francese ci sono stata e non ho visto persone che soffrono. Ho visto persone che ridevano e scherzavano, che dormivano sui prati, che erano assistiti e riveriti e ho visto anche molte brioche nei cestini della spazzatura, perché non è che non gli piacciono le brioche, semplicemente non hanno fame.
A parte questo, volevo ricordarvi solo per onor di cronaca della recente decisione UE di prorogare le sanzioni nei confronti della Russia fino al gennaio 2016.
L’intera zona euro arriverà a perdere (in proiezione) oltre 100 miliardi di euro, e 2 milioni di persone perderanno il posto di lavoro.
Volete un dato, sempre in proiezione di perdita, per l’Italia per questo prolungamento delle sanzioni? Eccovi serviti: nella prospettiva di lungo periodo, l’Italia brucerà oltre 200mila posti di lavoro legati all’export mancante e all’indotto, arrivando ad accusare una flessione in termini di perdite economiche pari a oltre 11 miliardi di euro.
Quindi a quei quattro disperati che presi dalle manie di protagonismo volevano farsi sentire da Renzi e da Putin, come se a loro due gli interessasse qualcosa della gente che gli osanna, auguro di prendere coscienza del loro presente e del futuro dei loro figli.
Tanto dovevo perché in questo momento storico ottengo ogni giorno conferme di quando il mondo sia retto dalla politica delle banche centrali e dall’ipocrita politica nazionale di ciascun stato membro … Dove tutti si insultano e poi pasteggiano a caviale e champagne a spese di chi non riesce a farsi una doccia calda …

Media 3.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*