BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Nov
08

David vs. Golia, Pkk vs. Turchia


Ho letto ieri sera un interessante libricino: Beating Goliath. Why Insurgencies Win (Potomac Books, 2007), dell’analista strategico Jeffrey Record. Non si parla di Turchia, ma prevalentemente di Usa e Iraq: e più in generale di guerre asimmetriche tra stati e attori non statali. La domanda a cui Record prova a dare una risposta è: quali sono i fattori che determinano la vittoria del contendente più debole negli scontri anche con grandi potenze (Algeria, Vietnam, Somalia etc etc)? Gli elementi in gioco sono cinque: la forza (materiale), la volontà (politica, soprattutto di accettare perdite), la strategia (diretta o indiretta, convenzionale o legata a guerriglia e terrorismo), il tipo di sistema politico (democrazia o dittatura), soprattutto il sostegno dall’esterno che secondo Record è quello di maggior rilievo; anche se, in effetti, la raccomandazione di fondo per gli stati è di puntare al compromesso politico – le insurrezioni nascono sempre da rivendicazioni politiche – e di fare un uso sempre moderato e mai indiscriminato – cioè, “barbarico” – della forza.

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*