BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Gen
25

« Detti popolari »

A


Roma tra i tanti detti romani, uno s’attaglia a pennello alla mummia arcoriana : “magna de meno e paga la serva” ; ma il furbillo brianzolo ha imparato, da un bel pezzo, a mettere a carico dello Stato non poche sue personcine sia per piacere dovuto che per prestatori d’opera professionale o personale.
Ma adesso visto che deve pagare un faraonico assegno per l’ex coniuge, dopo le spese sostenute ed anche correnti per l’harem stile sultano, giusto per avere un idea; adesso si trova in ristrettezze.
Ebbene si, ha lanciato un accorato lamento che gli hanno ridotto la scorta, trovandosi in balia di bolscevichi attentatori o sinistri personaggi di oscura provenienza ; ovviamente una delle sue balle prelettorali ; visto che il Viminale a smentito il fatto con una nota : “Nessun taglio ma solo un passaggio di consegne da un servizio all’altro”.
Senza avere un minimo rossore che tutto l’apparato, per difendere sua maestà, costa ai contribuenti uno sproposito grazie alle sue solite leggine ad personam,
mezzi e personale degni di un satrapo orientale o di un rais africano ; per fargli le pulci di quanto spende alla faccia dei contribuenti, eccovi un buon articolo che merita attenzione.
Tanto la campagna elettorale la sta facendo al calduccio delle varie televisioni, con poltroncina rinforzata al concuisisiede altrimenti non può ergersi statuario al disopra del conduttore, alle radio non si sono problemi lo sentono solo ; i suoi horgan house lavorano a pieno regime come pure i network della rete.
I suoi più stretti famigli, dovrebbero sconsigliarlo di scendere nelle piazze, non ha più l’età per affrontare condizioni atmosferiche avverse, per le solite trite e ritrite sceneggiate ne può fare a meno.
Come disse il mitico Vespa : “lei muove la bocca ed le dico a memoria”



OkNotizie

Media 4.75 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*