BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Feb
28

Di cosa vogliamo parlare Frank?


Caro Frank, ancora una volta sono a scriverti in risposta ad una tua richiesta dei miei pensieri sulla situazione politica italiana. Tu hai la penna facile, hai l’ardore nello scrivere, il tuo blog ogni giorno sforna notizie e riflessioni. Io purtroppo non ho questa capacità. Rinascimento Fiorentino è nato come un gioco, una sfida, ed è sfociato in qualche cosa di utile, sopratutto per il sottoscritto, che si è impegnato a studiare la politica sia locale che nazionale. Ma più che scartabellavo i libri, più veniva fuori il marcio di chi ci ha preso in giro in questi ultimi 18 anni. L’ho già scritto e lo ripeto, i grandi vecchi da Almirante a Berlinguer, passando per Spadolini, Fanfani fino ad arrivare a Andreotti e Craxi erano avanti 50 anni. Le bugie sui presunti furti dei partiti ai danni dello stato erano bazzecole rispetto ai politici odierni. Il salario degli operai era giusto, nonostante che a Montecitorio guadagnassero anche allora. E allora di cosa vogliamo parlare? Di chi? Portami un nome, uno soltanto degno di essere menzionato come uomo politico vero. Vogliamo parlare del governo tecnico? Parliamone. 7 milioni d’euro dichiarati da un ministro della Repubblica. Come può far quadrare i conti una persona del genere? Monti parla male del posto fisso, mentre lui ne ha due o tre compreso suo figlio. Cito questi due non per un livore verso di loro ma per fare degli esempi. Il disastro della Moby Prince è stato archiviato per prescrizione dei termini (149 morti) come il caso Mills di Berlusconi. Eppure si sente parlare solo del processo del Cav e non dei morti. Ti sembra giusto? Di cosa vogliamo parlare Frank? In una delle città più scassate d’Italia (Firenze) la notizia che circola in questi giorni è che il sindaco ha tamponato un auto nel traffico con lievi danni (per fortuna). Esiste una politica oggi Frank? Un deputato del PDL (toscano) Baldini passa all’IDV con una non chalance (si scrive così?) che ha dell’imbarazzante, come lo è stato per la Carlucci al governo. Si salta da una sedia all’altra, si cavalca la moda del momento andando a braccetto con il più perfido dei nemici ma che in realtà è solo un voltagabbana anche lui/lei. Gente che entra in politica con la camicia militare, per poi indossare la giacca per poi ritrovarsi con una cravatta verde fino a vestirsi da arcobaleno. Di cosa vogliamo parlare Frank? Dietro al governo tecnico tutti stanno cercando di rifarsi una verginità e il bello è che ci riusciranno, perchè sanno di contare su un popolo di pecore e non di persone pensanti. Lo specchio dell’Italia è il dramma della Costa Concordia in tutto e per tutto. Di cosa devo scrivere Frank, dimmelo perchè io ho finito gli argomenti.

Media 4.33 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*