BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Gen
20

Do ut des


Do se dai. Praticamente un dogma sin dall’alba dell’uomo. Difficilmente nel mondo moderno e sopratutto in politica questa frase latina viene disattesa anzi… I famosi voti di scambio, di favore, nascono sempre dall’inciso io ti do se tu mi dai. E lo sa benissimo ancora una volta il nostro sindaco di Firenze, quel lo Renzi il Magnifico che si sta spianando la strada a suon di accordi e “vicinanze” (evito di parlare di “inchini” per i noti fatti navali) verso quella classe imprenditoriale che lo vede come il nuovo che si affaccia alla politica nazionale. 70 gli imprenditori accorsi al Big Bang della Leopolda e nessuno escluso ha fatto i complimenti a questa figura che si fa largo nelle file del PD nato dalle ceneri dei comunisti. Un paradosso direte voi. In effetti crescere all’interno di un partito dove in realtà non si dovrebbero mai fare gli accordi “coi padroni” la dice lunga su chi e su cosa abbia votato Renzi alle Comunali e successivamente lo farà a livello nazionale. Non solo, ma con la dipartita di Berlusconi, Renzi sarà quel catalizzatore di tutti i voti sia di destra che di sinistra ed ora anche di centro che confluiranno in (forse) in un nuovo partito o movimento all’insegna di una nuova DC. Già il PD ha perso gran parte delle sue radici, se poi si inseriscono elementi come Renzi, la vedo dura continuare a sbandierare la bandiera del partito dei lavoratori, se poi ci mettiamo una leadership del PDL con un cattolico convinto ecco ricreato quel centro cristiano democratico che farà risorgere tutti i vari Casini (anche di fatto), Buttiglione, Mastella e company. Perchè in fondo è da li che Renzi proviene e quello sarà il suo obiettivo. La cosa che mi lascia più perplesso alla fine saranno i voti che prenderà il giovane sindaco in tutta questa operazione: una cosa è racimolare 100 mila voti a livello locale con anziani lobotomizzati portati a votare anche la cacca se il partito lo richiede, l’altro è capire che valenza avrà l’operazione a livello nazionale. Ardua sarà la sentenza. Intanto il buon sindaco ha già messo in pratica il do ut des ed ha avuto risposta positiva da chi ha un minimo di valenza a livello economico e non mi sembra che al Big Bang fosse rappresentata la gente qualunque. Poi si vedrà.

Media 3.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*