BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Mag
15

« E ci risiamo con la Giustizia ad personam »

O


rmai è evidente che questa legislatura ruoterà sui problemi giudiziari del “patonza”, relativamente ad una sua possibile riforma, che dovrà essere fatta solo e soltanto in base alle sue desiderata, redatta sotto sua dettatura ai famigli e legulei di turno.
Come si va a toccare l’orticello del Pdl, in materia giudiziaria, s’alzano subito le barricate, difatti appena è arrivata la richiesta inviata alla Giunta per le autorizzazioni della Camera da parte del gip del Tribunale di Roma, Elvira Tamburelli, per l’autorizzazione all’ascolto di conversazioni telefoniche di Denis Verdini degli ex parlamentari Nicola Cosentino e Marcello Dell’Utri, E subito hanno rispolverato una vecchia legge del buon Alfano, guarda caso proprio ad hoc, non c’è niente da fare sono decisamente restii ad ossequiare la legge ; una sorta di repulsione fisica solo all’accenno di giudici.
Di certo, si metteranno a cercare il pelo nell’uovo per osteggiare tale incauta richiesta, relativa all’inchiesta sulla P3, noto club di beneficenza come il suo predecessore P2 ; nel quale si sono annoverati nomi eccellenti della politica italiana.
Sarebbe imbarazzante, far porre l’orecchio della magistratura su colloqui privati, ma se si è candidi come gigli e le discussioni erano di normale tenore, perché questa viscerale paura ?
Cosa ha spinto il capogruppo in commissione giustizia del Pdl Enrico Costa, che con la velocità della luce ha depositato una proposta di legge, che guarda caso riprende pari pari il testo Alfano ; mirante ad una stretta sulle intercettazioni decisamente da hoc per loro.
Mentre il Governo si barcamena a trovare le soluzio

Media 4.60 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*