BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Set
01

E si ricomincia

Amatrice, 24 agosto 2016 (AP Photo/Alessandra Tarantino)

Amatrice, 24 agosto 2016
(AP Photo/Alessandra Tarantino)

E’


passato questo mese di Agosto con il suo solito seguito dei vip spaparazzati per farci vedere dove passano il loro tempo estivo, qualche onorevole al mare o in montagna, poi l’arma di distrazione di massa “il calcio”, praticamente niente di nuovo si direbbe.
Invece il gravissimo terremoto ad Amatrice ed alle frazioni e comuni viciniori, una vera e propria devastazione che ha creato ben 294 morti e circa 390 i feriti, solo nel paese di Amatrice 221 le sue vittime e circa 2.500 le persone senza una casa.
La macchina degli aiuti e la solidarietà nazionale si è mossa immediatamente, ma fa male al cuore vedere tutti i giorni reportage sui quei cumuli di macerie e di dolore per chi ha perso i propri cari; quanto di più vero quello che ha detto il vescovo di Rieti, monsignor Domenico Pompili, nell’omelia della messa funebre ad Amatrice “Il terremoto non uccide. Uccidono le opere dell’uomo!”.
Il marciume della corruzione è saltato evidente, fondi non spesi o spesi male, tragedia forse annunciata ma non si saprà mai; l’unica certezza è quella di ricostruire sulle proprie radici, sperando di non passare altro tempo in tende o roulotte.
E purtroppo, in questa immane tragedia, appare sempre la feccia dell’umanità gli sciacalli! Sia quelli che vanno frugando nelle macerie che quelli che approfittano in rete della buona fede; ogni mezzo viene usato come avvoltoi sulle spoglie di povera gente.
Poi si legge dalla rete

Un umile pretino di provincia contro le più alte cariche dello Stato. E’il parroco di Posta e Cittareale, comuni poco distanti dall’epicentro del sisma, che lunedì scorso si è opposto alla presenza…

Sorgente: Amatrice, prete umilia i politici ai funerali: “Via i loro fiori e si siedano negli ultimi banchi. Basta spot” – italiapatriamia


Adesso il tempo delle parole è finito tocca al governo far vedere che esiste!

Media 4.33 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*