BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Apr
22

E’ un paese per vecchi


E così siamo giunti alla fine di questo sconsolante teatrino. Giorgio Napolitano è stato rieletto Presidente della Repubblica per manifesta incapacità dei politici di esprimere candidati diversi. Il bello è che tra la rosa dei papabili alla fine Napolitano è risultato quasi il migliore paragonandolo a Prodi, ad esempio. Certo pensare che un uomo di 86 anni sia il meglio che si possa esprimere per essere rappresentati beh, siamo messi proprio maluccio. Perfino dai renziani che in prima battuta avevano optato per Chiamparino ci si aspettava una novità ed invece alla fine hanno optato per l’icona del vecchio, Prodi. Brutta situazione questa che adesso vedrà la formazione di un governo del presidente con l’intesa PD-PDL più varie ed eventuali. Anche Grillo paga lo scotto della sua politica avendo servito su di un piatto d’argento questa situazione torba, e si sa che nel torbo si pesca meglio. Di certo l’elezione del presidente ha sancito il definitivo tramonto del PD lasciando sul campo 8 milioni di orfani che adesso si dovranno ri inventare un “credo” politico che non sarà certamente “di sinistra”.
L’Italia comunque è un paese per vecchi, vecchi in tutto, compresi i politicanti, anche quelli giovani che comunque non riescono e non vogliono uscire dal guscio. L’immagine che abbiamo è rappresentata da un vecchio che pochi giorni prima aveva detto che “tutto quello che avevo da dare l’ho già dato … restare o peggio tornare indietro sarebbe ai limiti del ridicolo”. Quindi cosa sarà realmente Napolitano per i prossimi 7 anni? Forse ha ragione Vendola (il che è tutto dire) quando dice che il vero vincitore è Berlusconi…forse… Perchè più che il Cavaliere vincitore vedo tutti gli altri perdenti ad iniziare da Mister Italia-Giusta Bersani un uomo piccolo piccolo che non ha saputo fare scelte coraggiose. E con lui tutto il suo popolo, il popolo della sinistra, che oggi rivuole i 2 euro delle primarie, soldi che non doveva neanche versare. Ma loro hanno Tafazzi nel dna e finchè berranno alla coppa del “partito” saranno destinati a fare la fine di Bertinotti & C. Nel loro futuro ci sarà forse un altra guida, ma sarà democristiana che gli spalmerà come nutella su di una fetta di pane. Intanto 31 mila partite iva hanno chiuso in 3 mesi e del tunnel non si vede la fine, anche perchè se gli occhi sono quelli di un 86 enne ci vorrà un bel paio di occhiali …spessi…

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*