BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Mag
29

Elezioni, qualcosa non torna

max_sfondo firenze


E così mentre nel resto d’Italia si consumano drammi e gioie, penso alla Livorno di estrema sinistra arrivata al ballottaggio con la Lega giusto per fare un esempio eclatante, a Firenze nulla cambia. Ma non è che non cambia il colore. non cambiano neanche i numeri. Basti pensare all’elezione di Renzi con 109 mila volti, passando da Nardella (2014) con 111 mila e ieri sempre Nardella con 109 mila. Nessuna flessione anche quando il PD perde il 23% in Toscana! Numeri che dovrebbero fare riflettere gli analisti del voto o chi se ne dovrebbe occupare. In questi giorni a Firenze era esposto un cartello: Firenze non si Lega. No signori, Firenze è legata da una lobby di poteri che parte da Verdini e arriva a Renzi, guardacaso sempre presente qui in città. Il risultato di ieri ne è la prova lampante. Alle 17 il sindaco uscente in conferenza stampa ringraziava i fiorentini per la riconferma. Peccato che a quell’ora era stato scrutinato un quarto dei seggi. Com’è possibile tanta sicurezza? Io che ho girato la città le ho sentite le voci della base dall’Isolotto a via Rocca Tedalda e la percezione non era dei 109 mila voti ma bensì di un testa a testa, peraltro confermato dal 42% dei fiorentini che alle europee hanno votato Lega. Mi volete far credere che chi ha votato Lega alle europee ha poi votato Nardella e le sue liste al Comune con una forbice di scarto del 15%? Numeri signori, non semplici illazioni. Cosa ci sia dietro non lo so, ma alla luce dei fatti pretendo chiarezza, non tanto per la sconfitta di una parte, per me poteva anche vincere la Bundu, ma per i numeri espressi. Hanno ragione a dire che il fascismo non è morto. Peccato che cerchino dalla parte sbagliata.

Media 4.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*