BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Lug
17

« Er bucia nun se smentisce mai »


In piena fibrillazione chirurgica da verginità post postribolare, una ne dice e cento ne smentisce, imperversa in ogni riga di quotidiani anche internazionali, per ravvivare il tristo personaggio che è stato.
Una bella intervista su la Bild, è giù a snocciolare le sue solite amenità, solo che non ha fatto i conti con l’oste alias la “cancelliera teutonica”, alla sua smanceria di avere un rapporto «molto cordiale» ; gli è stato risposto in ben altro modo.
Una lapidaria ANSA riporta testualmente : “Silvio Berlusconi e Angela Merkel “non hanno più avuto contatti da quando non è più premier, quindi non posso parlare attualmente di un rapporto cordiale”. Lo ha detto il portavoce del governo tedesco Steffen Seibert aggiungendo che quando hanno lavorato insieme c’é stata “una buona collaborazione italo-tedesca”. Il portavoce del governo tedesco Steffen Seibert ha risposto alla domanda di un giornalista sulle affermazioni dell’ex premier italiano sul rapporto, oggi, con la cancelliera Merkel” ; ergo colpito ed affondato nel mare delle sue incontinenti bugie.
La migliore in assoluto, da tenere ad imperitura meoria, è l’esternazione di negare l’astinenza del poter vivere senza il potere politico: «Non ho né un trauma, né ho ceduto il potere, in quanto il premier in Italia non lo possiede affatto: in base alla Costituzione non può neanche sostituire un ministro. Il potere ce l’avevo prima del 1994, quando facevo solo televisione».
Ma non è da meno : «sono stato il primo leader occidentale a riconoscere il pericolo della crisi finanziaria e ad avviare riforme. Se l’Italia riporta sotto controllo i suoi conti pubblici «lo si deve in gran parte al mio governo», rivendica» ; praticamente quando i ristoranti erano pieni e non si trovava posto negli aerei.
Quindi la sua ennesima ridiscesa politica è quanto più mai evidente, salvacondotto giudiziario e rimpinguare gli affari di famiglia che stanno languendo da tempo ; programmi politici e personaggi validi sono solo fuffa, come da 18 anni a questa parte.
L’unica cosa certa, che solo al manifestarsi della sua intenzione, la bufera della speculazione è ritornata a soffiare più tempestosa , per il semplice fatto che quello straccio di credibilità che abbiamo visto recuperare in questi messi, andrebbe tutto a ramengo.
Purtroppo, qualche anima mia che lo sappia consigliare saggiamente non ne ha, come personaggio non si guarda nello specchio per vedere che il tempo passa, ne tantomeno vuol godersi quanto ha ramazzato nella vita ; di là non se li può portare e saranno ben felici gli eredi di spartirsi la torta ; avrà forse la riconoscenza dei pochi intimi con qualche fiore nel mausoleo ; e poi passerà nel dimenticatoio.
Per il resto sarà la damnatio memoriae.

OkNotizie

Media 4.50 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*