«

»

Dic
07

Er lupo

marazico01-framed


Ho inteso che riaprono la caccia,
e forse me dovrò nasconne mejo.
Certo nun è ‘na nova che me piaccia,
ma so come cavammela, so’ svejo.
Me piace fa la vita che conosco,
libero come er vento dentro ar bosco,
e se ‘n ce fosse qualche umano infame
dovrei combatte solo co’ la fame.
Se so’ bandito da migliaia d’anni
nun è solo pe’ via che faccio danni
a li pastori in cima alla montagna
quanno vo nell’ovili a fa’ cuccagna.
L’omo me odia perché so’ selvaggio,
perché la vita mia somija a ‘n viaggio
e invece lui è costretto al sacrificio
chiuso dentro a ‘na fabbrica o a ‘n ufficio.
La libertà me scorre nelle vene,
mentre lui ha scelto de campa’ in catene,
stordito dal torpore dell’accidia.
Ma, sotto sotto, avoja se me invidia.


Media 4.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*