BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Gen
12

Famiglie “Italia”


Mentre ce la stiamo menando in lungo e largo in attesa della Consulta ed altre amenità in perfetto stile politichese, le famiglie italiane scendono sempre più nelle disponibilità reddituali ; la scarsella sempre più vuota e le spese che galoppano.
Checché ne dica il teleimbonitore, ad essere ottimisti e spendere come cicale, ad oggi la cinta comincia a non avere più buchi ; l’ISTAT, con le sue fredde cifre, ha chiaramente sfatato questo bengodi, sia nel reddito che nel risparmio.
Tutte le promesse, ovviamente preelettorali, non se ne sono realizzate, vedi una su tutte, la diminuzione dell’Irpef alle famose due percentuali del 23 e 33%.
I soliti cantori del PD o dell’Idv o dell’Udc, come prefiche a lamentarsi, ma di proposte concrete e di azioni risolutive non se ne vedono traccia, i padroni del vapore Pdl e Lega fanno orecchie da mercante propinando le solite storielle stantie, tanto per far contento il popolo ciuco.
L’unica certezza è che le famiglie italiane si impoveriscono, vuoi per la crisi che ha colpito l’Europa e gli Usa, ma anche perché non c’è stata una vera politica di sostegno ; ma solo interventi sporadici e senza una vera programmazione industriale.
Con la globalizzazione, i mercati sono altamente fluidi e competitivi, la delocalizzazione d’impresa è all’ordine del giorno, per poi assistere anche a dei diktat di come sarà il futuro rapporto tra operaio e fabbrica ; emblematico è il caso FIAT.
Di contro gli sprechi e le spese per il “carrozzone”, sono continuate imperterrite, qualche pannicello caldo, ma giusto per far contenti e gabbati ; hanno ben altro da pensare o meglio da spremere con dovizia sino che stanno sullo scranno.
Se credono, che con qualche simbolo in più, di fare lo specchietto per le allodole, significa che non hanno capito nulla ; e se pensano di fare una campagna marketing come se vendessero detersivo, bè quei tempi sono finiti
Le famiglie italiane sono sempre più disamorate di questa rappresentazione politica, non trovano più delle figure rappresentative, si sentono in balia di tutto e tutti ma che sono solo capaci di chiacchiere
Come dicono i vecchi detti napoletani : “Chiacchiere e tabacchiere di legno il Banco di Napoli non fa impegno” , e questi di chiacchiere e tabacchiere ne hanno a iosa.

Media 4.50 su 5
Share


3 commenti

No ping yet

  1. Avatar
    gerardo scrive:

    Delle famiglie italiane ai cosiddetti signori politici non gliene importa un fico secco.
    Guarda quello che sta succedendo a Torino.

  2. Avatar
    Marco da Genova scrive:

    Ma figurati se il Cavaliere pensa alle famiglie italiane, ha ben altro a che pensare, e poi adesso sta già in campagna elettorale.

  3. Avatar
    zio Tobia scrive:

    Eccomi di ritorno dalla ferie natalizie, per leggerti sempre con piacere, non posso che concordare con gli altri, la famiglia italiana sta scendendo di tenore di vita ogni giorno di più, ma i signori di palazzo ingrassano, vedi quello che chè più largo che alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*