«

»

Ago
26

Fine estate


Cosa troveranno gli italiani e i fiorentini al ritorno dalle vacanze? Innanzitutto un pò più di gente perchè molti sono restati a casa visti i momenti di magra. I più curiosi hanno letto le notizie sotto l’ombrellone ma si sa, sdraio, birra, ombra e mare non fanno leggere le notizie per quelle che sono realmente. Di solito la prospettiva di una fritturina e di un vinellino bianco fresco fanno essere più ottimisti. Ma la realtà si rivelerà amara di fronte ai loro occhi, in quanto a Firenze non è cambiato nulla se non la parziale asfaltatura per i mondiali di ciclismo. Tutti pronti quindi ad ospitare delegazioni straniere, a rifarsi il trucco, magari ad abbellire la città per una settimana per poi tornare nel buoi più totale. Se guardi poi la situazione italiana la cosa peggiora, ad iniziare dalle orde di persone che sbarcano sulle nostre terre, alle persone uccise in incidenti stradali da parte di chi doveva essere espulso, dal pedofilo rimandato a casa a vivere vicino alla ragazzina molestata, al nulla della politica italiana. I problemi hanno un solo nome: Silvio Berlusconi, tutto il resto può andare a farsi benedire. Sinceramente del Cavaliere a me frega poco, anzi meno, perchè nella pratica spicciola è l’ultimo dei miei problemi. Se a quel padre che gli hanno ammazzato il figlio per strada gli chiedi del CAV lui vi risponderà che ha appena perso un figlio per mano di uno che non ci doveva neanche più guidare!!!!! Siamo italiani non c’è alcun dubbio. Se nel nostro orto cresce l’erba e in quello accanto c’è il deserto non ci preoccupiamo di scoprirne la causa perchè diamo la colpa al nostro vicino. Le cose non ci riguardano fino a che non ci toccano di persona. E’ finita un’altra estate ma non sono finiti i nostri problemi anzi, sono aumentati in maniera esponenziale. Una previsione? Il governo cascherà, Berlusconi si toglierà di mezzo, il PD eleggerà Renzi candidato premier e si formerà un governo di larghe intese con appunto Renzi premier. A giugno 2014 a Firenze si rivoterà e sindaco diventerà l’amico Eugenio Giani che se non altro la storia della città la conosce un pochino meglio del fenomeno Renzi. Cosa cambierà? Nulla! Fino al prossimo personaggio che si ergerà difensore della patria, della costituzione, dei diritti dei cittadini, bla bla bla… Comunque stasera c’è Fiorentina-Catania e tutti si va allo stadio a gridare Firenze e cantando un inno che in molti di loro non sanno neanche da dove proviene: “Garrisca al vento il labaro viola, sui campi della sfida e dell’onore…” Quelli si che erano bei tempi!!!!!

Media 3.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*