BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Gen
17

« Gli impresentabili, la storia infinita »

A


lla deiezione quotidiana di proclami, programmi e mirabilia ; il ritornello tra tutte i partiti, movimenti e liste è quello di candidare volti nuovi od usato sicuro ma senza ombre o macchie giudiziarie
Più facile a dirsi che a farsi, ce ne sono un bel novero tra condannati, prescritti ed in corso di giudizio ; figuriamoci se la lasciano l’immunità politica e lo scranno per cambiare lavoro e tornare comuni cittadini. Il malaffare
Illuminante, la dichiarazione fatta dal mago Dalemix, che in base alle desiderata degli elettori, esprime un concetto antico cioè : ”rinnovamento e rigenerazione della politica, il qualunquismo ed il giustizialismo sono estranei alla nostra cultura ed alla nostra civiltà […]”.
Eppure dovrebbe ben conoscere la famosa “questione morale“ di berlinguierana memoria, un filino d’etica istituzionale, al limite un sussurro rispetto verso gli elettori ; per presentarsi rinnovati bisogna fare profonde pulizie interne e senza riguardo alcuno.
Come viene sollecitato a gran voce, via dalle liste i condannati, gli imputati, gli indagati, e quant’altro porti disdoro al partito che si rappresenta ; non si possono fare sconti od eccezioni, ne tantomeno per il pacchetto di voti che rappresentano ; meglio un voto onesto che migliaia di comodo.
Ormai questa campagna politica è stata buttata in caciara, come si dice a Roma, quello che avrebbero voluto i cittadini gli è stato negato un ennesima volta, e tanto per fare una cosa nuova ci ritroveremo i soliti personaggi, con le loro celeberrime scusanti ; è proprio politica avanspettacolo e di terz’ordine.
La solita compagnia di guitti impresentabili, pagati profumatamente dai cittadini, inermi davanti a quest’ennesima soperchieria politica della casta..

OkNotizie

Media 4.33 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*