BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Mag
21

Gli italiani della pandemia n.4

S


empre nel convivere con questa pandemia subdola, con i tanti problemi sociali, lavoro, economici, il parlamento della casta, ben foraggiata e nutrita dai contribuenti che annaspano per sopravvivere, non aveva meglio da fare che fare un bella sceneggiata teatrale sulle due mozioni di sfiducia contro il Ministro della Giustizia! Il povero dj Fofò!
Sentire le argomentazioni partendo da quelle di Casini a seguire degli altri, è stato un martirio per le orecchie, ma ancor più vedere in che modo sfacciato hanno tentato d’offendere l’intelligenza dei cittadini italiani, con argomentazioni risibili; e poi da che pulpiti.
La conclusione era ovvia, il Senato ha respinto le due mozioni di sfiducia contro il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, la prima è stata presentata dal centrodestra, che è stata respinta con 160 contrari e 131 sì; la seconda mozione presentata da +Europa, parimenti è stata bocciata con 150 voti contrari, 124 favorevoli e 19 astenuti, da notare che cinque senatori dei 297 presenti non hanno partecipato al voto.
Questo per darci il quadro in che condizioni è l’attuale politica, a tal riguardo un bel post di Andrea Scanzi:

Riassumendo:
– Bonafede viene sfiduciato dalla destra perché a) ha liberato troppi boss (falso) e b) ha detto no a Di Matteo per paura dei mafiosi (falso). Ovviamente è la stessa destra che, fino a oggi, di Di Matteo se n’è sempre fregata. E mai ha messo in primo piano la lotta alla malavita (anche perché, non di rado, qualcuno dei loro lo pizzicano. Per non parlare poi di Dell’Utri o della trattativa Stato-mafia).
– Parallelamente, quel che resta dei radicali processa Bonafede perché troppo giustizialista. Ovvero il motivo opposto della mozione della destra. Praticamente Bonafede è, secondo questi bei giuggioloni, troppo permissivo e al tempo stesso troppo aguzzino. Un fenomeno.
– In tutto questo, un partito senza voti e senza politici, chiamato per amor d’ossimoro Italia Viva (ahahahah), sfrutta queste due mozioni strumentali per mercanteggiare poltrone. Pare che abbiano chiesto Boschi ministro (ahahahah). Bocciata. Poi Genny Migliore vice (ahahahah). Bocciato. Immagino che la terza mossa sarà Giachetti al Quirinale. O magari Faraone (chi?) allenatore della nazionale di badminton indoor. E tutto questo, ve lo ricordo, accade dentro una pandemia, con la gente che muore e con una crisi economica devastante.
Che mestizia. Che pochezza. Che schifo.


Appunto che schifo….

Media 4.00 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*