BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Apr
24

« Governo a passo di carica »

L


a giornata di ieri si è consumata a sentire tutte le fazioni politiche, programmi ed intenzioni per far nascere un governo che almeno galleggi per il tempo di qualche riforma ; il monito del Colle è stato chiaro massima collaborazione o tutti a casa.
A quanto pare la volontà è quella di un affidamento dell’incarico per formare il governo in tempi brevissimi, le consultazioni del capo dello Stato sono state in maniera serrata ma ha visto tutti, dai rappresentanti dei gruppi parlamentari misti, la Suedtiroler Volkspartei, la minoranza linguistica della Valle d’Aosta, il gruppo parlamentare dei “Fratelli d’Italia”, le “Grandi Autonomie e Libertà” , , “Sinistra Ecologia Libertà” , Scelta civica, la Lega, il M5S Pdl e per finire il Pd.
Salvo qualche distinguo sul nome del Presidente del consiglio, si è formata già l’ala d’opposizione tra Lega e M5S, che sicuramente verrà rinforzata da qualche malmostoso di qualche schieramento politico; che tutto fili liscio come l’olio la vedo decisamente dura.
Adesso è il momento del fatidico nominativo, che dopo l’avventura del “cittino da Firenze”, si stanno polarizzando su due personaggi, Enrico Letta e Giuliano Amato (noto rapinatore notturno dei soldi dei cittadini) ; adesso ci sarà da vedere come andrà la fiducia ; i giochi sono tutti aperti.
Di certo ci vuole una forma di rinnovamento, rivedere ancora la gerontocrazia assisa sugli scranni aprirà ancora di più lo scollamento con gli elettori, questo governo dovrà saper affrontare le varie urgenze con efficacia e rapidità.
Ci resta da vedere solo chi saranno, poi si trarranno le somme.

Media 4.33 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*