BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Apr
15

Grillo è morto, viva Grillo!


A voler essere generosi il M5S è campato per 50 giorni, ma in realtà è sopravvissuto molto meno. Come già scrissi all’epoca Grillo darà un forte contributo alla politica e il suo apice lo toccherà dopo le elezioni quando, una volta insediato, morirà perchè il suo scopo finirà li. Più di 8 milioni di persone lo hanno votato per dare uno scossone alla politica italiana, avviluppata su se stessa in un empasse senza precedenti. Io stesso avrei votato Grillo per protesta non per credo. Il voto al M5S è stato un voto buttato li, un anarchia etichettata con un simbolo, ma pur sempre anarchia. L’anarchia deve essere una soluzione temporanea per far capire ai “gestori” della democrazia che il popolo è stanco. Grillo è nato e morto nel giorno della sua vittoria e non poteva essere altrimenti. Poteva continuare ad essere Grillo solo perseguendo il suo dogma e non indicando Prodi come futuro Presidente della Repubblica. Prodi è colui che ci ha svenduto all’euro zona barattando i nostri soldi per la metà del suo valore ed oggi, un anti europeista qual’è Grillo, lo invoca alla Presidenza. Hai voglia caro Beppe a occupare e a fare riunioni segrete: ti sei già annacquato e soggiogato alla casta ed oggi la omaggi segnalando come presidente una sua icona. Tutto questo però è coerente con la tua figura da comico, almeno per quello non hai perso la tua indole.
Nella migliore delle ipotesi alle prossime elezioni perderai un 10% e se la politica è furba (cosa che va a tuo vantaggio perchè non è) troverà un altro Grillo in grado di intercettare quei voti che vagheranno nel serbatoio elettorale. Pensa te come sei stato lungimirante: Renzi e Berlusconi la faranno da padrone proprio grazie a te, ed i tuoi numeri ti serviranno per fare compagnia agli altri orfani, quelli di Monti. Come gli altri trombati della politica comunque ti ritirerai sulla barca o dentro la villa, lasciando gli esodati ed i disoccupati in balia di loro stessi anzi, forse un tantino più amareggiati perchè hanno creduto in te.

Media 3.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*