BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Set
04

“Ho avuto paura per la tenuta democratica dell’Italia” Minniti dixit

D


al palco della Festa dell’Unità di Pesaro, il ministro agli Interni Marco Minniti, ha lanciato un monito sul lassismo della democrazia in generale; anche se il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha replicato: “Non credo sia in questione la tenuta democratica del Paese”; lasciando il tempo che trova visto quanto sta accadendo.
Scriveva nel lontano 2011 Davide Giacalone:” Anni di giustizialismo e lapidazione del diritto hanno avvelenato i pozzi della cultura e della civiltà. La degradazione è ad un livello così drammatico che è potuta giungere sulla prima pagina del Corriere della Sera, a firma di Andrea Balzanetti, l’assurda identificazione fra la verità e la verità processuale, con una regressione da tribunale iraniano. Leggo è tremo, per quanto profondo è il pozzo oscurantista nel quale il conformismo biascicante ci ha precipitati. E’ un punto dirimente, un pericolo cui occorre opporsi con determinazione”.
Nulla è cambiato se non peggiorato, si sta assistendo ad una involuzione dei diritto del cittadino comune o di un rappresentante delle forze dell’ordine, che non si sentono più protetti dallo stato, ma ancor peggio dalle derive di certa politica in continua campagna elettorale; stiamo diventando il bengodi del delinquere.
La certezza della pena è diventato un optional, se minorenni il delinquere è a tempo pieno, vedi che la procedura prevede che vengano accolti in una struttura da cui regolarmente scappano; arresti domiciliari per squallidi personaggi, e dulcis in fundo permessi premio agli ergastolani.
Di questo passo si tornerà ai periodi bui dei scontri sociali, non tanto per l’etichettatura politica, ma quanto di autodifesa dei cittadini; si vorrà dipingerla come una guerra tra poveri per nascondere che sarà una difesa del territorio e di se stessi.
Forse non ha tutti i torti il ministro Minniti, e sembra avverarsi la profezia della Centuria V – quartina 55 sull’Europa di Nostradamus.

Media 4.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*