BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Set
29

I kamikaze in parlamento di Ennio Simeone


ORA DI PUNTA


Come era previsto, e prevedibile, la Camera ha respinto la mozione di sfiducia presentata dalle opposizioni nei confronti del ministro dell’agricoltura Saverio Romano, inquisito per collusioni mafiose: quel Saverio Romano che è migrato un anno fa dall’Udc nelle truppe berlusconiane con un manipolo di altri tre parlamentari, fondando così un gruppo parlamentare a sostegno del governo in cambio di un posto ministeriale nel gabinetto del Cavaliere. Con i deputati del Pdl hanno votato compatti – oltre a uno scampolo di “onorevoli” ricompensati recentemente con posti di sottosegretario o di sottogoverno – i deputati della Lega, legatisi ormai compatti, anima e corpo, alle sorti di Berlusconi, alla faccia degli elettori che li hanno mandati in parlamento per combattere contro “Roma ladrona”.

Media 3.00 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*