«

»

Nov
07

«I miei figli come gli ebrei sotto Hitler … #pregiudicato dixit »

puzza

C


On questa ennesima esternazione escrementizia, è tracimato o meglio è affondato nello strame che ha seminato per il paese da un ventennio ; aveva decisamente ragione la ex coniuge Veronica Lario a dire :
“Ho cercato di aiutarlo…ho implorato le persone che gli stanno vicino di fare altrettanto, come si farebbe con una persona che non sta bene. E’ stato tutto inutile. Credevo avessero capito…mi sono sbagliata”.
Le dichiarazioni del #pregiudicato sono contenute nel libro di Bruno Vespa, che recita testualmente : « I miei figli dicono di sentirsi come dovevano sentirsi le famiglie ebree in Germania durante il regime di Hitler. Abbiamo davvero tutti addosso ».
Ormai sono mesi, che nella sua senilità galoppante, vive in perenne vittimismo
Per cercare di farsi un immagine diversa di quello che è veramente ; purtroppo per lui la patente di rispettabilità ed onestà non si può comprare, ma la si può solo spacciare.
Le reazioni a quest’ennesima deiezione mentalmente tarata, non sono mancate


Ma è il paragone che banalizza la tragedia delle famiglie che hanno vissuto l’orrore della persecuzione nazista per ridurla a quella della situazione dei suoi figli che “hanno addosso tutti”a spazzare via qualsiasi altro tema di discussione politica. Un paragone “offensivo” reagisce Renzo Gattegna, presidente dell’Unione delle comunità ebraiche italiane. “Dovrebbe vergognarsi e chiedere scusa” dice Emanuele Fiano, responsabile sicurezza del Pd e figlio di Nedo, deportato ad Auschwitz, unico superstite della sua famiglia e da decenni molto attivo per il mantenimento della memoria su una delle più grandi tragedie della storia. “Berlusconi dovrebbe scusarsi con se stesso non con gli ebrei” riflette il presidente della Comunità ebraica di Roma, Riccardo Pacifici.[… Fonte Il Fatto quotidiano]


Di tutto quello che ho letto in rete, sono stato maggiormente colpito dal post di Gad Lerner


Vorrei chiedere con il dovuto garbo ai figli di Berlusconi se non ritengano prima o poi di dover prendere le distanze dalle bestialità che il genitore profferisce a loro nome. In passato giurò il falso sulle loro teste, e pazienza. Ma quest’oggi attribuisce loro una condizione di perseguitati, gente depredata dai suoi averi, destinata a una fine terribile, come gli ebrei in balia di Hitler. Dicano qualcosa, manifestino un sussulto di dignità. Berlusconi padre in più occasioni ha palesato un animus mussoliniano, propenso a banalizzare e minimizzare le colpe del nazifascismo. Poco ormai ce ne importa, speriamo solo che lasci al più presto gli incarichi istituzionali che ancora indegnamente ricopre e per i quali viene financo retribuito. Ma voi, cinque figli cinque…non vi coglie un sussulto?


Concordo con il suo pensiero, prima si leva di torno e prima il paese riavrà una sua rispettabilità e credibilità, di lui si ricorderanno sole le vicende giudiziarie e postribolari, nulla più e sarà anche troppo.
da Facebook : Corrado Barone tramite Daniela Bernardini
Di quale teatro buffonesco è regista e attore questo disgustoso personaggio? Oggi vuole evitare la pena con ogni mezzo, anche col ricatto al governo e al paese; fra un mese magari chiederà al grazia col ricatto e le minacce al presidente; nel frattempo fa il buffone presentando la tragedia dei figli, poveri ebrei erranti sotto la persecuzione di Hitler! Ma quello che è più disgustoso è che lui sa che c’è uno pseudo popolo di italioti che prende sul serio e onora le sue buffonate!.
Ascoltate cosa dice un sopravvissuto Auschwitz: ‘Quella di Berlusconi frase ignobile’
16102013 Ghetto Roma


vedi_video

Vedremo chi ha il coraggio “servile” di difendere questa lordura delirante.

Media 4.50 su 5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*