BLOG : La voce di quasi tutti

«

»

Feb
01

« Il ladrocinio della casta »

S


i è perso il conto di quante persone sono state prese con le dita sporche di marmellata, cioè di soldi pubblici spesi a proprio uso e consumo, ogni regione ha i suoi parassiti più o meno ‘gargarozzoni’ (slang romanesco per appetito vorace), spendendo a quattro mani nelle più disparte forme. Il malaffare il bello della storia, che nessun partitoo altra rappresentanza ne è immune ; ognuno nasconde nei propri ranghi il tarlo famelico dell’arricchimento personale, lo stato compulsivo di spendere con i soldi degli altri.
Ma non solo questo, abbiamo i miracolati, che dall’invalidità totale diventano una forza della natura in attività e sport ; giusto per avere un idea che cosa sia questo personaggio un illuminante articolo del Corriere della sera.
Tutto questo che sta accadendo, da tempo immemore, è grazie alle combine politiche per non aver fatto una vera riforma della giustizia ; era solo assurdo pensare, che si sarebbero tagliate le adunche mani sul denaro pubblico, adottando una legge univoca priva d’interpretazioni e della massima durezza.
In altre democrazie, degne di tale nome, questi squallidi personaggi scomparirebbero del tutto dopo aver scontato pesantemente, senza patteggiamenti e senza riduzioni, la pena ; invece nel nostro bel paese ce li ritroveremo nelle prossime candidature.
Loro non sono impresentabili, ma fanno parte del sistema corrotto e marcio, che nessun governo ha mai bonificato, anzi in questo strame è cresciuto rigogliosamente, senza aver vergogna alcuna, anzi la boria e supponenza di appartenere ad una casta.

OkNotizie

Media 4.67 su 5
Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!


*